• Home
  • Panathlon International

Il 2020 è un anno olimpico e i giochi estivi di giugno rappresentano il culmine di una competizione mondiale, unica per la sua correttezza, amicizia e rispetto reciproci.

Il 1920 fu anche un anno olimpico e i giochi si svolsero ad Antwerpen. I primi giochi estivi dopo la prima guerra mondiale.

Il 27 marzo la Rappresentanza europea del Panathlon International a Bruxelles, in collaborazione con l'Università Gent, organizza il "Concerto per la pace olimpica" con il cantautore Wannes Cappelle e la Royal Ypriana Harmony.

Una serata culturale che vuole rendere omaggio agli atleti olimpici che hanno combattuto la lotta più altruista possibile morendo per la libertà nelle Fiandre durante la prima guerra mondiale.

Il concerto sarà presentato dal prof. Herwig Reynaert, autore degli olimpionici nel campo delle Fiandre.

Questo concerto gratuito sarà un momento particolarmente bello per unire le persone e promuovere il Panathlon

Concorso letterario del Panathlon International – un grande successo! 

Sono stati individuati dalla Giuria i due vincitori assoluti per fascia di età del 1° Concorso Letterario Internazionale del Panathlon International.

Si tratta di Buscaglia Marta del Liceo Casorati di Novara per l’opera “Un tuffo al cuore” e  Angelo Petrellese  dell’Istituto Roncalli - Poggibonsi (SI) per l’opera “Poesia”

Ai due ragazzi, sarà offerto un fine settimana a Losanna durante i Giochi Olimpici della Gioventù durante il quale (l'11/01/2020) avverrà la premiazione ufficiale.

Tutti i classificati, visibili nello schema allegato, saranno inoltre premiati con medaglie e diplomi in cerimonie organizzate ad hoc dai club competenti per territorio.

Il reportage completo insieme alle opere vincitrici sarà pubblicato sulla nostra Rivista.  

Si ringrazia sin d’ora la Giuria per la competenza, pazienza e dedizione insieme ai Panathlon Club e a tutti coloro che si sono adoperati per la diffusione del Concorso, collaborando ad individuare opere di alto contenuto, in termini di qualità e valori espressi.

E congratulazioni vivissime ai Vincitori!

 

Accordo di collaborazione tra Panathlon International ed Once Ocean -  Sottoscrizione e divulgazione della “Charta Smeralda”

Anche il Panathlon International condivide e si impegna per la salvaguardia dei mari e degli oceani.

Martedì 11 dicembre 2019 il Presidente Pierre Zappelli insieme al Vice Presidente Esecutivo e legale rappresentante di Once Ocean, dott. Riccardo Bonadeo hanno firmato un Accordo di Collaborazione nel quale il Panathlon si impegna non solo a sottoscrivere ma anche a collaborare per la divulgazione della “Charta Smeralda”: un codice etico che ha la finalità di  sensibilizzare l’opinione pubblica e tutti gli operatori per affrontare i problemi più pressanti degli oceani e degli ecosistemi marini e costieri, e che è teso a definire ambiti di intervento concreti, immediati e focalizzati alla risoluzione dei problemi.

La Charta Smeralda è rivolta principalmente agli amanti del mare e a chi vive il mare per sport e per passione, alle strutture che ne promuovono e supportano l’attività.

Il Panathlon International che è un movimento internazionale con la finalità di affermare l’ideale  sportivo e i suoi valori etici e culturali quale strumento di formazione ed elevazione della persona, di solidarietà e di pace fra gli uomini e i popoli, non poteva rimanere indifferente a questa iniziativa.

È così nata l’idea, promossa dal Club di Mestre e dal Governatore dell’Area Veneto, di sottoscrivere un accordo per collaborare a proteggere e a tutelare i nostri Mari ed Oceani, madri e culle del nostro Pianeta e della nostra vita, e anche delle attività sportive che in essi si svolgono.  

Una iniziativa veramente importante che ha anche l’obiettivo di aumentare la consapevolezza sulla situazione attuale e sui rischi che corre il nostro ecosistema marino e costiero, ambiente dal quale dipende anche la nostra sopravvivenza. Rapallo, sede del Panathlon International, ma anche tantissime città e porti di tutto il mondo, hanno già avuto la dimostrazione della violenza e dei danni enormi che gli squilibri degli ecosistemi possono causare.

E siamo solo all’inizio.

video

    

 

Venerdì 29 novembre, presso l’Hotel Savoia Excelsior Palace di Trieste alle ore 9.00  hanno avuto inizio i lavori del Comitato di Presidenza

Work in progress

 

Trieste ospiterà il prossimo 29 novembre una sessione di lavori del Comitato di Presidenza del Panathlon International, coordinati dal Presidente Pierre Zappelli. 

I lavori si svolgeranno presso l’Hotel Savoia Excelsior nella mattinata di venerdì 29 novembre

I VERTICI DEL PANATHLON INTERNATIONAL A TRIESTE IL 28 E 29 NOVEMBRE

 

Giovedì 24 ottobre, presso l'Hotel Lafayette , si sono svolti i lavori del Comitato di Presidenza del PI

Venerdì 25 ottobre è in corso la riunione del Consiglio Internazionale del PI

 

Si rafforza la collaborazione fra Panathlon International e CSIT

Giovedì 17 ottobre scorso i Presidenti Pierre Zappelli e Bruno Molea insieme ai Segretari Generali Simona Callo e Wolfgang Burghard, alla presenza della Responsabile Ufficio Presidenza CSIT Valeria Gherardini, hanno espresso la soddisfazione per l'ottima riuscita del premio Panathlon, istituito in occasione degli World CSIT Games e la volontà di proseguire con questo progetto anche per i prossimi giochi che si terranno a Zagabria nrel 2021.

Si è discusso inoltre su come implementare la collaborazione e la partecipazione ai progetti rivolti anche alla comunità europea. 

A conclusione dell'incontro il Presidente Zappelli ha invitato  i presenti a partecipare al Congresso del Panathlon International a maggio 2020.

Il giorno successivo ha avuto luogo il Forum CSIT Sport impact all presso la Sala d'onore del CONI al Foro Italico. 

 

           

 

 

Conclusioni del XIII Congresso Panamericano

Buenos Aires 3-5 Ottobre 2019

Il ruolo del Panathlon nel nuovo millennio è stato il tema al centro del XIII Congresso Panamericano tenutosi a Buenos Aires dal 3 al 5 ottobre.

Alla presenza delle più alte autorità panathletiche e di diverse delegazioni italiane ed europee, si è discusso sull’importanza che riveste il ruolo del Panathlon nel sostenere lo sviluppo dello sport attraverso la promozione di valori culturali e morali.

 

Clicca qui per leggere le Conclusioni del Congresso in lingua originale 

photogallery

 

Venerdì, 27 Settembre 2019 07:35

Il contributo Panathlon ai World Fair Play Awards

Il contributo Panathlon ai World Fair Play Awards

 

C’era molto Panathlon nella giornata che ha visto la consegna dei World Fair Play Awards nell’aula consigliare del municipio di Pest. La capitale magiara ha accolto gli ospiti del Comité International pour le Fair Play (CIFP) con un programma denso di momenti significativi. 

Mattinata dedicata a un convegno nell’auditorium dell’Università di Educazione Fisica promosso da European Fair Play Movement (EFPM) che ha voluto così celebrare i suoi 25 anni di vita. Fra gli interventi più significativi, quello di Zsigmond Nagy che ha illustrato le prospettive generate dalle relazioni fra Fair Play, Morale e Legislazione sportiva.

La cerimonia di consegna dei premi – vedi l’elenco completo riportato – ha avuto fra i protagonisti molti dei nomi segnalati dal Panathlon International in quanto membro del CIFP.

Fabio Caramel ha ritirato dalle mani del Presidente Jeno Kamuti il Trofeo Pierre de Coubertin per il Gesto La proposta era venuta dal Panathlon Club Venezia. 

David Smetanine, Trofeo alla Carriera, era assente perché impegnato in competizioni paralimpiche. Per lui ha ritirato il premio Marie Claire Nepi segretaria del Club di Grenoble che lo aveva segnalato. Il club francese ha visto riconosciuta anche la sua segnalazione per Geo Perli, a cui è andato il Diploma d’Onore per la Carriera nello spirito del fair-play.

Un Diploma d’Onore per la Carriera lo ha ricevuto anche Roberto Camelia, proposto dall’Area 9 – Sicilia, accompagnato da panathleti siciliani di Siracusa che gli hanno fatto gran festa.

Federico Bollati e Rodolfo Carrera, entrambi candidati dal Club di Pavia, hanno ricevuto il Diploma d’Onore per il Gesto dalle mani del vice-presidente CIFP Maurizio Monego.

Per la Promozione ha ricevuto un Diploma d’Onore il CEO della Lega di Pallavolo di serie A, Massimo Righi che era stato proposto dal Club Bononia.

La soddisfazione per il bottino del Panathlon si leggeva nell’azzurro degli occhi di Simona Callo, Segretario Generale del P.I. in rappresentanza del Presidente Pierre Zappelli. È stata una bella festa e la sfilata di tanti campioni che con i loro valori testimoniano l’umanità dello sport, ha gratificato i sentimenti che ogni buon sportivo coltiva.

    

   

 

 

 

 

Published in Ultime notizie
Giovedì, 19 Settembre 2019 10:45

Il contributo Panathlon ai World Fair Play Awards

Il contributo Panathlon ai World Fair Play Awards

 

C’era molto Panathlon nella giornata che ha visto la consegna dei World Fair Play Awards nell’aula consigliare del municipio di Pest. La capitale magiara ha accolto gli ospiti del Comité International pour le Fair Play (CIFP) con un programma denso di momenti significativi. 

Mattinata dedicata a un convegno nell’auditorium dell’Università di Educazione Fisica promosso da European Fair Play Movement (EFPM) che ha voluto così celebrare i suoi 25 anni di vita. Fra gli interventi più significativi, quello di Zsigmond Nagy che ha illustrato le prospettive generate dalle relazioni fra Fair Play, Morale e Legislazione sportiva.

La cerimonia di consegna dei premi – vedi l’elenco completo riportato – ha avuto fra i protagonisti molti dei nomi segnalati dal Panathlon International in quanto membro del CIFP.

Fabio Caramel ha ritirato dalle mani del Presidente Jeno Kamuti il Trofeo Pierre de Coubertin per il Gesto La proposta era venuta dal Panathlon Club Venezia. 

David Smetanine, Trofeo alla Carriera, era assente perché impegnato in competizioni paralimpiche. Per lui ha ritirato il premio Marie Claire Nepi segretaria del Club di Grenoble che lo aveva segnalato. Il club francese ha visto riconosciuta anche la sua segnalazione per Geo Perli, a cui è andato il Diploma d’Onore per la Carriera nello spirito del fair-play.

Un Diploma d’Onore per la Carriera lo ha ricevuto anche Roberto Camelia, proposto dall’Area 9 – Sicilia, accompagnato da panathleti siciliani di Siracusa che gli hanno fatto gran festa.

Federico Bollati e Rodolfo Carrera, entrambi candidati dal Club di Pavia, hanno ricevuto il Diploma d’Onore per il Gesto dalle mani del vice-presidente CIFP Maurizio Monego.

Per la Promozione ha ricevuto un Diploma d’Onore il CEO della Lega di Pallavolo di serie A, Massimo Righi che era stato proposto dal Club Bononia.

La soddisfazione per il bottino del Panathlon si leggeva nell’azzurro degli occhi di Simona Callo, Segretario Generale del P.I. in rappresentanza del Presidente Pierre Zappelli. È stata una bella festa e la sfilata di tanti campioni che con i loro valori testimoniano l’umanità dello sport, ha gratificato i sentimenti che ogni buon sportivo coltiva.

    

   

 

 

 

 

Pagina 1 di 4

Panathlon International

Fondazione D.Chiesa