• Home
  • Emanuela Chiappe

Mattinata di allenamento c/o il Club La Tartaruga per i ragazzi dell’Istituto Comprensivo “P.S. Mancini” di Ariano Irpino guidati dalla Prof.ssa Concetta Ricci.Gli atleti stanno preparando le finali regionali maschili e femminili dei Giochi Sportivi Studenteschi specialità Atletica Campestre che si svolgeranno a Caserta il prossimo 18 marzo.

L’evento è inserito nell’ambito del progetto denominato “Il Panathlon incontra la scuola” promosso dal Panathlon Club di Ariano Irpino guidato dalla Presidente Lucia Scrima.

Il progetto ha come obiettivo quello di promuovere e diffondere valori etici e culturali, di approfondire, divulgare e difendere i valori dello sport e dell’educazione fisica, inteso come strumento di formazione e di valorizzazione della persona e come veicolo di solidarietà tra gli uomini e i popoli e come momento di aggregazione e legame di cittadinanza attiva, di valorizzazione anche all’interno del sistema dell’istruzione e della collettività i Campionati Sportivi Studenteschi.

 

Le Panathlon remet des bourses pour 2 athlètes niçoises  

Les membres du Panathlon Club Nice Cote d’Azur, association adhérente à l’organisation mondiale des Panathlons, présidé par Richard Papazian, ont remis des bourses en présence de nombreuses personnalités du milieu sportif, à deux athlètes particulièrement méritantes.

Le président Richard PAPAZIAN, a dévoilé « sa fierté pour la sélection de cette année ». Il a également insisté sur « ce moment d’aide et d’accompagnement pour ces sportives en espérant que ce chèque leur portera bonheur ».

Flora Vautier, première athlète récompensée est une pongiste Handisports membre de l’ES Villeneuve-Loubet-tennis de table. Agée de 15 ans, Flora est un exemple pour la jeunesse. Elle qui en 2015, à la suite d’un accident de la route est devenue paraplégique, est contrainte dorénavant de se déplacer en fauteuil. Après deux ans dans un centre de rééducation et de réadaptation, elle va découvrir l’handisport. Amoureuse du sport, elle se passionne pour le tennis de table et son travail et son abnégation portent ses fruits puisque en 2019 elle intégre le Pôle France et remporte son premier titre au niveau européen.

La deuxième se nomme May-ly Picard. Karatéka niçoise, et membre du club de l’ASBTP, cette sportive se situant dans le top 50 mondial, a enchaîné depuis de nombreuses années de grandes performances internationales. Également infirmière dans le civil, elle compte mettre toutes ses chances de son côté pour réaliser son rêve : participer aux jeux de Tokyo 2020. 

L’été prochain, le karaté fera son entrée dans les JO pour en ressortir dès ceux de Paris en 2024.

Cerimonia di premiazione delle due allieve molfettesi vincitrici del  Concorso letterario del Panathlon International

 

Serata all’insegna del connubio Sport-Letteratura quella che si è svolta il 28 febbraio a Molfetta presso l’Aula magna del Seminario vescovile in occasione della premiazione delle due allieve del Liceo “Vito Fornari” che si sono classificate al I e al III posto, nella sezione Poesia e Prosa (classe di età 11-15 anni) nel I Concorso Letterario bandito dal Panathlon International.

Dopo una prolusione del Presidente, prof. Angelantonio Spagnoletti, che ha spiegato le finalità del premio e il costante impegno del Panathlon verso il mondo della Scuola con la divulgazione dei principi per un corretto approccio allo Sport, è seguita una limpida e apprezzata conferenza del prof. Gianni Antonio Palumbo sul tema “Sport e Letteratura”. L’illustre relatore ha ripercorso soprattutto i passi di Omero e di Virgilio nei quali i protagonisti dell’Iliade e dell’Eneide si sono cimentati in gare e competizioni nelle quali era esaltata la correttezza dei contendenti, il loro riconoscere il valore degli avversari, l’accettazione della sconfitta ecc.

Sport e religione, sport e pace, sport e amicizia, spirito di solidarietà, gioco di squadra sono i temi sui quali si è maggiormente soffermato il prof. Palumbo (che, per quanto detto, meriterebbe l’iscrizione d’ufficio, quale socio onorario, al Panathlon Molfetta).

È poi seguita la premiazione delle due allieve, Alessandra Salvemini e Giusy de Nicolo, preceduta da un intervento della professoressa Lucia Montanino che ha parlato dell’impegno della Scuola nella quale insegna nel favorire attività che si muovano nello spirito dei valori dello Sport e del Panathlon.

Le due ragazze, commosse e felici, hanno riferito del contenuto dei propri lavori. Dopo di che è seguita la loro premiazione con una medaglia e un diploma.

Al Liceo “Fornari” è stata donata una Targa etica, alla professoressa Montanino una targa ricordo.

Insomma, una bella serata che i soci, i compagni di classe delle vincitrici, i professori del “Fornari” hanno gradito, segno del fecondo connubio tra Panathlon e Scuola e foriero di nuove occasioni di incontro e di collaborazione.

 

Area 1 - FRANCESCO GIUSEPPE FALCO NUOVO GOVERNATORE DELL’AREA1 PANATHLON DISTRETTO ITALIA

Vicenza - Francesco Giuseppe Falco di Thiene è stato nominato ad unanimità Governatore dell’Area1 del Panathlon International Distretto Italia, succede al mestrino Giorgio Chinellato. 

 

 

 

Area 2  ATTILIO BELLOLI NUOVO GOVERNATORE DELL’AREA 02 LOMBARDIA

Bergamo - L’Assemblea elettiva dell'Area 2 Lombardia Panathlon international Distretto Italia, ha eletto il nuovo Governatore dell’Area 2. I presidenti dei 13 club lombardi presenti hanno eletto all’unanimità,  l’avv. Attilio Belloli per il prossimo quadriennio 2020/2024.

 

 

 

Area 3 - MAURIZIO NASI CONFERMATO GOVERNATORE DELL’AREA 3 PIEMONTE E VALLE D’AOSTA 

Torino – Maurizio Nasi confermato Governatore dell’Area 3 Piemonte e Valle d’Aosta del Panathlon International. Eletto due anni orsono dopo le dimissioni di Roberto Polloni, Nasi ha ricevuto l’investitura a Torino dall’Assemblea ordinaria elettiva che lo mette alla guida dei panathleti delle due regioni per un mandato pieno di quattro anni. 

 

 

AREA 04 - GERMANO TABARONI CONFERMATO ALLA GUIDA DELL’AREA 04 – LIGURIA

Genova - A Genova presso la Casa delle Federazioni del CONI, è stato confermato all'unanimità come Governatore dell'Area Germano Tabaroni (Panathlon Club Chiavari Tigullio). Confermati anche i due Vice Governatori: Piero Fogliarini (Panathlon Club Imperia Sanremo) e Rino Zappalà (Panathlon Club Genova 1952),  il Segretario Tesoriere Renzo Romiti (Panathlon Club Chiavari Tigullio).

 

 

Area 10 - RITA CUSTODI ELETTA GOVERNATORE DELL’ - AREA 10 UMBRIA

A Spoleto, presso l'Hotel dei Duchi, l'Assemblea Ordinaria Elettiva, il 23 febbraio, ha eletto il nuovo Governatore dell'Area, la Prof.ssa Rita CUSTODI di Orvieto, succedendo al Dr. Andrea TORTORA.

I Presidenti dei 5 Club dell'Umbria hanno eletta alla unanimità la Prof.ssa CUSTODI per il prossimo quadriennio 2020-2024. 

L'Assemblea è stata guidata dal Vice Presidente del Panathlon International, dr. Giorgio Dainese.

 

Entre el 6/8 de febrero se realizó en el Parque Sarmiento, Ciudad de Buenos Aires, el Torneo clasificatorio para el Campeonato Mundial de tenis en silla de ruedas.

El Panathlon Club Buenos Aires ofreció el trofeo al Fair Play al comité organizador. El gesto destacado y premiado fue la solidaridad y juego limpio demostrado por el equipo de la República Oriental del Uruguay, cuyos integrantes son el entrenador Roberto IIchazo y los deportistas en silla de ruedas Luciano Varela y Oscar González.

En la primera rueda se enfrentó  Luciano Varela con el deportista de Canadá,  a quién se le daño la silla de ruedas, en momentos en que estaba ganando el partido. Los deportistas uruguayos pidieron para el partido, y con el entrenador, ayudaron a arreglar la silla del canadiense, para seguir y terminar el partido. El partido fue ganado por el canadiense. El comité organizador en la cabeza del delegado de la ITF Sr. Juan Escobar, el presidente del torneo Sr. José María Valladares miembro del Consejo Directivo del Panathlon Club Buenos Aires)  y el árbitro general, consideraron que el gesto merecía ser premiado, y así se hizo.

 

Sabato 15 febbraio nel Circuito della scintilla di Contigliano a Rieti si è concluso il primo appuntamento della Scuola Federale Velocità. 

Il progetto ha permesso ai piccolissimi appassionati dai 6 ai 12 anni di salire per la prima volta in moto in totale sicurezza.

Alti importanti appuntamenti sono previsti al circuito del Misanino, Mugellino ed Ottobiano.

Sotto l’ala protettiva della Federazione Motociclistica Italiana, i giovanissimi hanno avuto l’opportunità di apprendere tecniche di guida, prepararsi ad affrontare il traffico urbano e testare la loro attitudine alla competizione su due ruote. 

Il tutto in totale sicurezza grazie all’occhio esperto dei Tecnici Federali. 

Sono state presenti, inoltre, alcune minimoto elettriche, per sensibilizzare i partecipanti al tema della salvaguardia ambientale.

Durante la manifestazione il Panathlon Club Rieti ha deposto nell’Impianto la Targa Etica alla presenza del Coordinatore della specialità Cristian Farinelli, al Sindaco di Contigliano Paolo Lancia ed al Delegato Provinciale del CONI Luciano Pistolesi. 

 

 

Francesco Schillirò è eletto governatore dell’Area 11 (Campania) del Panathlon International.

Presidente del Panathlon Club Napoli da tre mandati, il professore Schillirò è docente e responsabile del servizio di Radioprotezione Medica dell’Università della Campania Luigi Vanvitelli.

Contestualmente alla sua elezione è stata anche votata all’unanimità l’assegnazione della carica di governatore emerito all’uscente Enzo Todaro, giornalista e presidente del Panathlon Club Salerno.

La squadra che collaborerà con Schillirò è così composta: vicegovernatori Guido Milanese e Paolo Santulli, cerimoniere Hubert Bowinkel, segretario Giovanni del Forno, addetto stampa Tony Ardito.

 

Le comasche D’Angiò e Tambini ospiti a Como della conviviale Panathlon. Aneddoti ed esperienze

Un vortice di energia, allegria e sogni nel cassetto che diventano realtà. Non poteva forse partire meglio Edoardo Ceriani, neo presidente del Panathlon Club di Como, alla sua prima conviviale dedicata al mondo del giornalismo sportivo. 

Lo ha fatto portando nella splendida sala dell’Hotel Palace di Como due giornaliste comasche che, con impegno, passione e professionalità, hanno saputo affermarsi a livello nazionale, ora volti noti di Rai e Mediaset. Si tratta di Alessandra D’Angiò ed Elena Tambini, mentre l’altro ospite, Fabrizio Biasin, non ha potuto partecipare per motivi di lavoro. 

Sotto la brillante conduzione di Paolo Annoni, le due ragazze si sono raccontate ai presenti, catturati dalla loro energia e positività. «Questa è una grande conviviale – ha evidenziato Ceriani in apertura –. Ho deciso di portare due colleghe e amiche. Due donne coraggiose: D’Angiò ha vinto il concorso Rai e poi ha accettato Cagliari fino ad arrivare a Rai Sport dove ora fa anche la bordocampista nelle partite oltre che essere in studio a curareil social corner della Domenica Sportiva, mentre Tambini ha fatto l’arbitro di calcio (fino alla serie D) per nove anni, poi ha iniziato a scrivere per testate locali per poi arrivare a Mediaset». 

Sono state proprio le giornaliste a svelare curiosità e aneddoti sulla professione. «Ho iniziato con la cronaca locale – ha spiegato Elena, mamma da pochi mesi ma già di nuovo al lavoro – per me lo sport è sempre stato una passione che mi ha fatto sfogare ed ho sempre sognato di fare questa professione. Mi piace molto la cronaca, ma mi è stato proposto di fare sport, anche per il fatto che avevo vissuto il calcio sul campo. In Italia non è semplice fare comunicazione sportiva e commentare un episodio o l’altro, perché spesso si hanno di fronte tifosi e non amanti di quella disciplina. Noi però abbiamo la volontà di preservare i sani valori dello sport nella nostra società e oggi, con i social, è ancora più difficile». 

Alessandra D’Angiò, dopo essere stata per quasi dieci anni a Etv, ha partecipato al concorso Rai e tra circa 4000 aspiranti, è entrata nei primi venti. «Mi occupo dei social alla Domenica Sportiva – ha spiegato la giornalista –: oggi non possiamo più fare a meno del web e dei social, tant’è che in redazione si è deciso di fare un angolo dedicato. Prima di leggere i messaggi, è necessario fare una scrematura: i social però aiutano molto anche ad avvicinarsi agli sportivi, ai calciatori: sono loro i primi a scrivere cosa fanno, dove sono, come stanno. Un tempo, invece, era il giornalista che entrava negli spogliatoi e magari si faceva la doccia di spumante pure lui». 

Con la loro professionalità, hanno saputo affermarsi in un mondo che, fino a qualche anno fa, era considerato quasi esclusivamente maschile. 

Durante la serata sono anche stati presentati i nuovi soci del Panathlon Como che non avevano potuto partecipare alla precedente assemblea: si tratta di Daniela Maroni e Alessandro Donegana, entrambi emozionati, ma motivati a portare nella grande famiglia del Panathlon il loro apporto sportivo e umano.

Premio Gioiello 2020 al Panathlon Club Forlì: Furio Zara esalta la bellezza dello sport

„Sono convinto che ci salverà la bellezza. E la bellezza dello sport non ha eguali". Quasi fosse il suo biglietto da visita, ha esordito così, giovedì sera alla Scranna, Furio Zara, giornalista sportivo vincitore dell'undicesima edizione del premio "Salvatore Gioiello", organizzata dal Panathlon Club Forlì, per concludere infine con un auspicio: "Occorre conservare la voglia di imparare, per cercare di rendere il mondo un poco migliore usando una parola sana, precisa, che vada in profondità".

forlitoday

 

L’ennese Roberto Pregadio è il nuovo Governatore Area 9 Sicilia del Panathlon Club. L’elezione all’unanimità, da parte dei presidenti del 9 Club presenti nell’isola in rappresentanza di 346 soci complessivi, è avvenuta nella mattinata di sabato 15 febbraio al termine dell’assemblea elettiva svoltasi all’Hotel Riviera di Pergusa.

Pregadio succede al catanese Eugenio Guglielmino giunto alla scadenza del suo mandato quadriennale.

Consulente Finanziario, 67 anni, Roberto Pregadio ha una lunga esperienza dirigenziale nel mondo sia dello Sport agonistico che del Panathlon, infatti è stato presidente del Club ennese e ricopre attualmente la carica di vice presidente del Distretto Italia.

Tra gli incarichi nel mondo dello sport federale attualmente è Delegato provinciale di Figc e Cip, ma per oltre un decennio è stato presidente prima e delegato poi del Comitato provinciale Coni. Inoltre ha ricoperto anche il ruolo di revisore dei conti della Federazione Italiana Tennis Tavolo.

“Per me è un onore ma soprattutto un grande onere ricoprire questo prestigioso ruolo – ha commentato Pregadio immediatamente dopo la sua elezione – ringrazio innanzitutto il Governatore uscente Eugenio Guglielmino che mi aveva scelto durante il suo mandato come vice governatore e tutti voi presidenti per la fiducia che mi state accordando. Cercheremo tutti insieme di continuare a promuovere e portare avanti i valori del Panathlon che sono quelli dello sport per tutti all’insegna del Fair Play, rispetto, inclusione e pari opportunità”.

“Sono molto grato a tutti voi per avermi fatto vivere questa straordinaria esperienza – ha detto Guglielmino rivolgendosi a tutti i presidenti – adesso il testimone passa a Roberto Pregadio cui auguro, da ormai ex Governatore ma ancor più da sincero amico, un buon lavoro”.

Panathlon International

Fondazione D.Chiesa