• Home
  • Emanuela Chiappe

Dopo alcuni anni di assenza si è costituito, nei saloni del Grand Hotel, il Panathlon Club Rimini che associa donne ed uomini uniti nel perseguire gli ideali tipici che stanno a fondamento di ogni pratica sportiva.

Il neonato Club, si propone di portare avanti un messaggio molto chiaro. L’attività sportiva, non va considerata semplicemente come  puro esercizio fisico, ma come momento educativo, che promuove la lealtà e la correttezza, nelle competizioni sportive ad ogni livello ed attraverso la cooperazione tra gli organismi responsabili dello sport, si coltiva l’integrità fisica e morale degli sportivi, ed in particolare dei più giovani tra essi.

news

Lo scorso 12 settembre presso l’Aula de Gambach ha avuto luogo un’interessante Conferenza per festeggiare il 40ennale del Panathlon club di Friburgo.

Ha partecipato alla serata anche  il Presidente Internazionale Pierre Zappelli. L’evento ha avuto un grande successo, grazie all’entusiasmo e all’accoglienza della Presidente del Rose-Marie Repond, di tutti i soci del Club di Friburgo e alle interessanti tematiche affrontate.

communiqué

  

 

 

Il contributo Panathlon ai World Fair Play Awards

 

C’era molto Panathlon nella giornata che ha visto la consegna dei World Fair Play Awards nell’aula consigliare del municipio di Pest. La capitale magiara ha accolto gli ospiti del Comité International pour le Fair Play (CIFP) con un programma denso di momenti significativi. 

Mattinata dedicata a un convegno nell’auditorium dell’Università di Educazione Fisica promosso da European Fair Play Movement (EFPM) che ha voluto così celebrare i suoi 25 anni di vita. Fra gli interventi più significativi, quello di Zsigmond Nagy che ha illustrato le prospettive generate dalle relazioni fra Fair Play, Morale e Legislazione sportiva.

La cerimonia di consegna dei premi – vedi l’elenco completo riportato – ha avuto fra i protagonisti molti dei nomi segnalati dal Panathlon International in quanto membro del CIFP.

Fabio Caramel ha ritirato dalle mani del Presidente Jeno Kamuti il Trofeo Pierre de Coubertin per il Gesto La proposta era venuta dal Panathlon Club Venezia. 

David Smetanine, Trofeo alla Carriera, era assente perché impegnato in competizioni paralimpiche. Per lui ha ritirato il premio Marie Claire Nepi segretaria del Club di Grenoble che lo aveva segnalato. Il club francese ha visto riconosciuta anche la sua segnalazione per Geo Perli, a cui è andato il Diploma d’Onore per la Carriera nello spirito del fair-play.

Un Diploma d’Onore per la Carriera lo ha ricevuto anche Roberto Camelia, proposto dall’Area 9 – Sicilia, accompagnato da panathleti siciliani di Siracusa che gli hanno fatto gran festa.

Federico Bollati e Rodolfo Carrera, entrambi candidati dal Club di Pavia, hanno ricevuto il Diploma d’Onore per il Gesto dalle mani del vice-presidente CIFP Maurizio Monego.

Per la Promozione ha ricevuto un Diploma d’Onore il CEO della Lega di Pallavolo di serie A, Massimo Righi che era stato proposto dal Club Bononia.

La soddisfazione per il bottino del Panathlon si leggeva nell’azzurro degli occhi di Simona Callo, Segretario Generale del P.I. in rappresentanza del Presidente Pierre Zappelli. È stata una bella festa e la sfilata di tanti campioni che con i loro valori testimoniano l’umanità dello sport, ha gratificato i sentimenti che ogni buon sportivo coltiva.

    

   

 

 

 

 

- Responding to the call of Panathlon Gent, the GO! Gent Group of schools started the week of 23/9 with a sport activity and participated as such at the European week of sport.

13 primary schools and more than 4000 pupils enjoyed to start their new week of school with a funny and sporty moment.

Panathlon IB member Paul Standaert was interviewd by the local news to describe how this initiative fits in the Partnership of P.I. in the partnership with EWOS. 

The GO! Schools organized the sports promotion in collaboration with Panathlon Gent vzw, a network platform for sports ambassadors. “We argue for the importance of equality in sport. It is important that all children have equal opportunities to exercise.

This joint moment at all schools fits in with that philosophy, "says Paul Standaert, board member of Panathlon Ghent and chairman of the Board of Directors of Scholengroep Gent.

 

about the european week of sport

Paul Standaert, componente del consiglio internazionale, ha rappresentato il Panathlon International alla cerimonia di apertura di EWOS e alla conferenza sportiva della presidenza sulla salvaguardia dei bambini nello sport.

La cerimonia di apertura si è svolta presso il Leppaävaara Sports Park alla presenza del Commissario europeo  “Yought & Sport”  Sig. Navracsics.

Durante il seminario del pomeriggio si è discusso sul ruolo delle organizzazioni sportive e sul ruolo dell'educazione.

L'argomento principale della conferenza del giorno successivo è stato la "Salvaguardia dei bambini nello sport".

Il ministro finlandese dello sport Hanna Kosonen ha dato il benvenuto a i partecipanti e ha sottolineato l'importanza della collaborazione nazionale e internazionale su questa materia.

Il commissario Navracsics ha insistito particolarmente sulle azioni da intraprendere per incitare i giovani a praticare sport appena possibile, in modo che diventi una "buona abitudine" che molto probabilmente continuerà per il resto della vita,

con tutti i benefici di lunga durata che ci si aspetta da queste abitudini.

Il sig. Navracsics era orgoglioso del successo di EWOS in questo 5 ° anniversario e spera che il prossimo commissario europeo Marya Gabriel svilupperà ulteriormente l'iniziativa e le risoluzioni della convenzione di Tatu.

Anche combattere la manipolazione dello sport e promuovere il buon governo è un argomento importante. Già 51 progetti in CE e 17 milioni di euro sono stati investiti in studi e progetti (Erasmus +)

Esperti di EUA, FIFA IOC, ENGSO, Università di Lorraine, Università di Jyväkylä e altri, hanno presentato le loro opinioni e discusso su un ampio spettro di problemi, sondaggi e progetti riguardanti la tutela dei bambini e come creare un ambiente sicuro per lo sport

 

  

da sinistra: Tine Vertommen, docente presso la  Thomas Moore University, Susan Greinig Dipartimento Medico Scientifico del CIO e Paul Standaert CI Panathlon International

 

 

Paul Standaert e  Marisa Fernandez Esteban, vicedirettore dello sport presso la direzione generale dell'Istruzione, della gioventù, dello sport e della cultura

 

- Responding to the call of Panathlon Gent, the GO! Gent Group of schools started the week of 23/9 with a sport activity and participated as such at the European week of sport.

13 primary schools and more than 4000 pupils enjoyed to start their new week of school with a funny and sporty moment.

Panathlon IB member Paul Standaert was interviewd by the local news to describe how this initiative fits in the Partnership of P.I. in the partnership with EWOS. 

The GO! Schools organized the sports promotion in collaboration with Panathlon Gent vzw, a network platform for sports ambassadors. “We argue for the importance of equality in sport. It is important that all children have equal opportunities to exercise.

This joint moment at all schools fits in with that philosophy, "says Paul Standaert, board member of Panathlon Ghent and chairman of the Board of Directors of Scholengroep Gent.

 

about the european week of sport

Settimana Europea dello Sport, torna la Grande Sfida del Panathlon Lecco

 

L’appuntamento è per domenica 22 settembre a Primaluna - Dodici squadre si sfideranno in diverse specialità

Convegno Nazionale “I TRANSGENDER NELLO SPORT: tra mito e realtà”

Sabato 19 ottobre 2019 – ore 9,00 - Sala Magenes-Collegio Universitario  Pavia PV

Il contributo Panathlon ai World Fair Play Awards

 

C’era molto Panathlon nella giornata che ha visto la consegna dei World Fair Play Awards nell’aula consigliare del municipio di Pest. La capitale magiara ha accolto gli ospiti del Comité International pour le Fair Play (CIFP) con un programma denso di momenti significativi. 

Mattinata dedicata a un convegno nell’auditorium dell’Università di Educazione Fisica promosso da European Fair Play Movement (EFPM) che ha voluto così celebrare i suoi 25 anni di vita. Fra gli interventi più significativi, quello di Zsigmond Nagy che ha illustrato le prospettive generate dalle relazioni fra Fair Play, Morale e Legislazione sportiva.

La cerimonia di consegna dei premi – vedi l’elenco completo riportato – ha avuto fra i protagonisti molti dei nomi segnalati dal Panathlon International in quanto membro del CIFP.

Fabio Caramel ha ritirato dalle mani del Presidente Jeno Kamuti il Trofeo Pierre de Coubertin per il Gesto La proposta era venuta dal Panathlon Club Venezia. 

David Smetanine, Trofeo alla Carriera, era assente perché impegnato in competizioni paralimpiche. Per lui ha ritirato il premio Marie Claire Nepi segretaria del Club di Grenoble che lo aveva segnalato. Il club francese ha visto riconosciuta anche la sua segnalazione per Geo Perli, a cui è andato il Diploma d’Onore per la Carriera nello spirito del fair-play.

Un Diploma d’Onore per la Carriera lo ha ricevuto anche Roberto Camelia, proposto dall’Area 9 – Sicilia, accompagnato da panathleti siciliani di Siracusa che gli hanno fatto gran festa.

Federico Bollati e Rodolfo Carrera, entrambi candidati dal Club di Pavia, hanno ricevuto il Diploma d’Onore per il Gesto dalle mani del vice-presidente CIFP Maurizio Monego.

Per la Promozione ha ricevuto un Diploma d’Onore il CEO della Lega di Pallavolo di serie A, Massimo Righi che era stato proposto dal Club Bononia.

La soddisfazione per il bottino del Panathlon si leggeva nell’azzurro degli occhi di Simona Callo, Segretario Generale del P.I. in rappresentanza del Presidente Pierre Zappelli. È stata una bella festa e la sfilata di tanti campioni che con i loro valori testimoniano l’umanità dello sport, ha gratificato i sentimenti che ogni buon sportivo coltiva.

    

   

 

 

 

 

Il Panathlon Club Alta Valdelsa ha festeggiato sabato 5 Maggio al PalaFrancioli di Colle Val d’Elsa i dieci anni della propria attività, con una bellissima serata dedicata al Baskin e che ha visto come ospiti i giovani Campioni Regionali ed Europei del Baskin Costone Siena. Una grande partecipazione da parte della cittadinanza, che ha assistito all'esibizione dei ragazzi del Baskin che si sono affrontati sul campo dando prova delle loro grandissime abilità. Una serata molto divertente, e soprattutto istruttiva, durante la quale sono intervenuti anche diversi rappresentanti elle istituzioni. A rappresentare il Panathlon International c'erano infatti il Vice Presidente del Distretto Italia dott. Leno Chisci ed il Governatore dell'Area IV Toscana Orietta Maggi, a cui si sono aggiunti anche il Delegato Provinciale del CONI di Siena avv. Paolo Ridolfi (impegnato anche come giocatore di Baskin) e Marco Carraretto, ex giocatore della Montepaschi Mens Sana, socio del club, che nell'occasione era in rappresentanza dello sponsor Banca Widiba di cui è consulente da alcuni anni. 

Hanno partecipato alla serata (ed alla fine si sono anche esibiti sul campo), alcuni ragazzi dell'Anfass di Poggibonsi, in attesa magari che attraverso la sensibilizzazione delle istituzioni locali, possa nascere una società di Baskin anche in Valdelsa. Nell'attesa, chiunque volesse provare il Baskin o semplicemente anche vedere dal vivo una partita, può farlo il sabato pomeriggio al Palasport del Costone, dove si esibiscono settimanalmente i...Campioni d'Europa!" 

 

 

Panathlon International

Fondazione D.Chiesa