• Home
  • Emanuela Chiappe

Le Panathlon International sera présent aux prochains "Youth Olympic Games" 2018 à Buenos Aires pour promouvoir les valeurs éthiques et éducatives du sport. Il disposera d’un stand au Parque Roca ou se dérouleront diverses activités.

Le stand sera inauguré le dimanche 7 octobre à 14:00 lors d’une brève cérémonie. Le Président International Pierre Zappelli participera à l’événement et sera en compagnie de diverses personnalités du Club Panathlon de Buenos Aires.

Á l’inauguration du stand le 7 octobre sera aussi présent Francis Gabet, Directeur de la Fondation Olympique pour la culture et l’Héritage, qui est le département du CIO responsable des organisations reconnues par le CIO.

Quest’anno il Panathlon Club di Viterbo ha voluto ricordare la festa nazionale dei nonni domenica 30 settembre, anche in accordo con il progetto europeo “Ewos 2018”, mediante una passeggiata presso gli impianti sportivi di Viterbo presso il Campo scolastico.

L’evento organizzato dal Club di Viterbo del Panathlon International con l’appoggio della Città di Viterbo, della Federazione Italiana Atletica leggera, le società sportive Atletica Viterbo, RAMS B.C. Viterbo, Union Rugby Viterbo e Federazione Italiana Bocce e la collaborazione del Parco dei Cimini, ha previsto una passeggiata, mano nella mano di anziani sportivi con le nuove generazioni speranza dello sport. 

 

 

 

Il Panathlon Club Molfetta, aderendo alla EWOS (European Week of Sport) indetta dalla Commissione dell’Unione Europea e dall’Ufficio Sport della Presidenza del Consiglio dei Ministri italiana, ha organizzato nella mattinata di domenica 30 settembre 2018 una passeggiata amatoriale che, partita dal campo sportivo Paolo Poli, ha toccato il Palazzetto Nunzio Fiorentini di piazza Don Sturzo per concludersi al Palazzetto Giosuè Poli. 

In ogni impianto addetti del settore sportivo hanno spiegato le modalità d’uso degli stessi, la tipologia degli utenti, le problematiche dello sport molfettese a livello dilettantistico e professionistico; alcuni soci, con esperienza pratica nel campo dello sport e della gestione delle società sportive hanno narrato le proprie esperienze. 

Alla passeggiata hanno partecipato una sessantina di persone, soci del Panathlon, loro familiari e altri cittadini. Lusinghiero è stato il successo dell’iniziativa, voluta dal presidente del Panathlon Club Molfetta Angelantonio Spagnoletti.  Venerdì 5 ottobre, nella Sala Finocchiaro presso la Fabbrica di San Domenico, una cerimonia celebrerà gli oltre 40 anni di vita del sodalizio.

 

Parole d’ordine: sport e condivisione. Potrebbe essere riassunta così la giornata ideata dal Panathlon Club Lecco in occasione del cinquantesimo anniversario dalla fondazione.

 

Storia e ideali del Club apuano ripercorsi dal Presidente Paolo Pasquali che nel suo discorso ha sottolineato che la grande forza del Panathlon è quella di riuscire sempre e comunque a fare squadra, lasciando ambizioni personali e personalismi, ribadendo l'importanza del sodalizio col Cai di Carrara e con l'Anffas Onlus di Massa e Carrara.

Ospite speciale dell'evento è stato il presidente del Panathlon International, lo svizzero Pierre Zappelli, omaggiato col 15° Premio Comunicazione e Cultura Sportiva: una statua realizzata dallo scultore Manfroni che riprende la parte alta de L'ideale Olimpico di Arturo Dazzi.

Zappelli nel suo lungo discorso ha descritto le nuove sfide che attendono un Panathlon che punta sempre di più ad avere una tendenza internazionale, attraverso la valorizzazione dei valori etici e della cultura sportiva.

A fare gli onori di casa, il Direttore dell'Accademia Luciano Massari, il quale ha commentato il rapporto tra arte e sport attraverso la lettura del bassorilievo “Sport Senza Barriere”, ideato e realizzato da Domenico Festa, vincitore del concorso indetto dall'Accademia: l'opera è stata commissionata dal Panathlon attraverso la donazione della Famiglia Benvenuti, come gesto di riconoscimento verso il cardiochirurgo, nonché socio Panathlon, dottor Luigi Arcieri.

clicca qui

    

 Nell’ambito della “Settimana Europea per lo Sport e la Prevenzione”, proclamata dalla Commissione Europea il Panathlon Club Trapani ha organizzato una giornata all’insegna dei valori dello sport, del fair play e dell’importanza della prevenzione.

leggi la notizia

video

Official opening EWoS 2018 

International Board Member Paul Standaert participated in the official opening of EWoS 2018 in Vienna attended by more than 100 national sports federations in addition to the ENGSO organization (European Non-Governmental Sports Organization ) partner of some sports events that will take place in Brussels shortly. 

He attended a conference on the “Economic Impact of Sport” and a seminar on the “Methodological Aspects in Harmonization of Standards in the EU”. 

During these two intense days he also had the opportunity to meet many sports personalities coming from different European countries and to promote our Organization. 

“Lo sport non è un’isola”. Il libro del Panathlon nel ricordo di Antonio Spallino

Ad un anno dalla scomparsa di Antonio Spallino, morto il 28 settembre del 2017, il Panahlon di Como pubblica un libro a lui dedicato,  presentato lunedì 24 settembre in biblioteca a Como alle ore 21. Presenti illustri ospiti, come Irene Camber. amica di Spallino e oro alle Olimpiadi di Helsinki nel 1952, e rappresentanti delle istituzioni, sportive e non solo.

clicca qui

Per il Panathlon Como al tavolo Claudio Pecci, Achille Mojoli e Patrizio Pintus e in platea il past president internazionale e direttore della rivista del PI Giacomo Santini, il Consigliere Internazionale Lorenzo Branzoni, il Tesoriere Internazionale Stefano Giulieri ed il Governatore dell’area Lombardia Fabiano Gerevini, il Consiglio di Como al gran completo e molti soci

Le Panathlon Wallonie-Bruxelles reçoit le Trophée Mondial du Fair Play à Baku pour son action et déclaration "le sport, l'esprit de l'humanité"

clicca qui

 

Panathlon International

Fondazione D.Chiesa