• Home
  • Emanuela Chiappe

Firmato un accordo di collaborazione tra il Comune di Santo Stefano D’Aveto e il Panathlon Club Chiavari-Tigullio

Il Sindaco del Comune di Santo Stefano D’Aveto Maria Antonietta Cella e il Presidente del Panathlon Club Tigullio Chiavari hanno firmato presso la sede del Club in Corso Garibaldi di Chiavari, un protocollo di collaborazione avente come principale obbiettivo la promozione dei valori positivi nello sport giovanile nell'ambito del territorio amministrato dal Comune.

Il protocollo prevede di:

- Preparare annualmente adeguati programmi congiunti di intervento presso le scuole, le Società Sportive, e nel corso delle principali manifestazioni ludico-sportive organizzate sul territorio.

- Supportare il Panathlon nella sua azione di Certificazione delle     patenti etiche.

- Esaltare presso le istituzioni locali e la stampa regionale l'adesione del Comune alla "Carta dei Diritti del Ragazzo nello Sport" e "Carta dei Doveri del Genitore nello Sport".

 -Identificare annualmente quegli episodi di correttezza sportiva che possono essere lodevolmente valorizzati in occasione di eventi pubblici.

Alla cerimonia erano presenti il Presidente del Panathlon Distretto Italia Federico Ghio,il Governatore dell’Area 04 Germano Tabaroni, il Segretario Area 04 Renzo Romiti e soci del Club tra cui Giovanni Mammola e Franco Lazzari.

 

Trofei di Tiro a segno “Carlo Appiotti” e “Paolo Cojutti”

Il Palazzetto dello sport di San Daniele del Friuli ha ospitato un inedito avvenimento sportivo, una gara di tiro a segno con utilizzo dei simulatori – specialità pistola e carabina ai 10 metri – organizzata dal Panathlon Club di Udine, in sinergia con i Veterani dello sport della Sezione “Dino Doni” di Udine e le Delegazioni Friuli Venezia Giulia dell'Unione Italiana Tiro a Segno, Centro Sportivo Educativo Nazionale e Unione Stampa Sportiva Italiana, per ricordare due emeriti sportivi: Paolo Cojutti, in gioventù ottimo giocatore di pallacanestro e dal 2005 all'ottobre 2012, quando è prematuramente mancato, Presidente dei Veterani, e Carlo Appiotti, succeduto nella carica a Cojutti, scomparso lo scorso febbraio.

leggi il documento

El día 27 de julio de 2017 iniciamos nuestro programa "Jugando y creciendo con salud" , organizado por el Panathlon Club Maldonado - Punta del Este, Inspección Departamental de Primaria, la Dra. Carolina Mazzino,  y con la colaboración muy importante de la Dirección de Deportes de la Intendencia de Maldonado y de la Dirección de Deportes y Juventud del Municipio de San Carlos.

programma

 

23 settembre - 4° Campionato Italiano di tiro a segno

La Sezione del Tiro a Segno Nazionale e il Panathlon Club di SIENA, organizzano il 4° campionato italiano di tiro a segno aperto a tutti i panathleti, loro familiari ed amici.

9 settembre 2017, Salsomaggiore - 11° Campionati Italiani  Golf organizzati dal Panathlon Club Parma

 

Con la riunione della Commissione giudicatrice dell’8 luglio, si è chiuso il XV Concorso Grafico Internazionale. Sono stati valutati i 180 lavori pervenuti e, con soddisfazione, si è registrata una sensibile crescita delle opere della categoria “pittura e disegno” sia nel numero che nella qualità.

Sono stati assegnati i quattro premi per ciascuna categoria. Essi saranno consegnati nel corso della cerimonia inserita nel Panathlon Day che si svolgerà a Venezia, al Teatro Goldoni il 19 ottobre, con inizio alle ore 17:00

Le opere premiate e quelle selezionate dalla giuria saranno oggetto della mostra inaugurale, allestita nell’atrio del complesso sportivo “Costantino Reyer” di Sant’Alvise e aperta nella stessa data. A conclusione della mostra, da Novembre la rassegna delle opere sarà a disposizione dei Club che ne faranno richiesta per esposizioni nelle loro località.

 

 

Serata dedicata alla presentazione del “Campionato Mondiale Under 19 femminile di pallacanestro”, le cui gare si disputeranno dal 22 al 30 luglio nei palazzetti dello sport di Udine e Cividale.

L' avvenimento sportivo di livello internazionale è stato illustrato dal Presidente Regionale della Federazione Pallacanestro, nonché del Comitato Organizzatore, il socio Giovanni Adami, e Davide Micalich, Coordinatore del Comitato Organizzatore.

Oltre a numerosi personaggi del mondo della palla a spicchi, è stata ospite Franca Vendrame, bandiera della pallacanestro udinese, capitana di quell'ASU che nel 1959, 60 e 61 fu Campione d'Italia con un quintetto base ossatura della Nazionale.

 

AbiliSemper e Panathlon Club Alba uniti per valorizzare realtà sportive poco conosciute

ASD GS Sordi Sport&Cultura– un’Associazione Albese che primeggia nello sport

Esiste un’associazione sportiva Albese composta da non udenti (ASD Gruppo Sportivo Sordi Sport&Cultura Alba) che si classifica a livello regionale, nazionale e internazionale nel Volley e nel Calcio a 5.

La pallavolo femminile del Gruppo Sportivo Sordi ha recentemente conquistato la medaglia di bronzo alle Nazionali svoltosi ad Ancona all’inizio del corrente mese.

Le Albesi Simona Brandani, Silvia Bennardo, Clara Casini e la Direttrice Tecnica (e segretaria dell’Associazione Albese) Loredana Bava, sono state inoltre convocate nella squadra Nazionale rappresentata dalle migliori giocatrici Volley a livello nazionale, partecipando dal 17 al 31 luglio alle Olimpiadi Sordi (Deaflympics) che si svolgerà a Samsun in Turchia.

Anche nel calcio a 5 GS Sordi Sport&Cultura Alba, allenati dal vice presidente dell’associazione Corrado Avarino, i risultati sono di rilievo a livello regionale e nazionale.

Per far conoscere al pubblico questa importante realtà sportiva, AbiliSemper Onlus,  Panathlon Club Alba e l’ASD Barolo R&R hanno organizzato il 4 luglio una maxi grigliata con alla quale hanno partecipato un centinaio tra soci e ospiti.

Per l’occasione AbiliSemper Onlus e Panathlon Club Alba hanno sponsorizzato la squadra di Volley con due divise che poteranno in giro per il mondo stampati sul petto i loghi delle due associazioni.

 

Serata Panathlon con i fiocchi al Circolo di Tennis di Reggio Calabria, per la presentazione del libro autobiografico dell'ex campione della Juventus Sergio Brio dal titolo "L'ultimo stopper", edito dalla Graus, con proventi da destinare alla Fondazione Agnelli per la ricerca contro il cancro. 

Un evento che, patrocinato dal CONI e dalla Reggina calcio,  ha avuto il conforto di una grande cornice di pubblico e si è aperto con la lettura di un significativo messaggio di saluto del presidente del Comitato Olimpico Nazionale, Giovanni Malagò. 

Sergio Brio è stato per tredici anni un pilastro della grande Juve di Trapattoni e Dino Zoff. Con la maglia bianconera , tra gli anni settanta e ottanta,  ha collezionato quattro scudetti, ha vinto tre edizioni della Coppa Italia e tutte le competizioni internazionali dell'epoca, dalla Coppa dei campioni all'intercontinentale. Adesso, con la mano di una brava coautrice come Luigia Casertano, ha deciso di raccontarsi. Con "L'ultimo stopper" accompagna il lettore in un avvincente viaggio che ricostruisce una carriera piena di pagine indimenticabili. 

La prefazione del libro è firmata da Giampiero Boniperti e da Allegra Agnelli, presidente dell'associazione piemontese per la ricerca contro il cancro, ente al quale l'ex difensore  ha dedicato  l'intero ricavato dell'opera. 

A questa nobile finalità, dopo i saluti d'apertura e i ringraziamenti del presidente del circolo tennis "Polimeni" Igino Postorino, si sono richiamati nei loro interventi il sindaco di Reggio Giuseppe Falcomatà, il presidente del comitato regionale del CONI Maurizio Condipodero, il presidente della Reggina calcio Mimmo Praticò, il Governatore dell'area 8 del Panathlon International Antonio Laganà, il presidente del Panathlon Club della città dello stretto Tonino Raffa, che ha anche moderato il dibattito. Parte integrante della manifestazione è stata l'esposizione di cimeli e maglie storiche di alcuni grandi campioni del passato (Pelè, Maradona, Tardelli, Platini, Pruzzo) curata dal museo internazionale del calcio di Roma, presente con il suo direttore Luigi Carvelli. 

Accompagnata dalla proiezione di alcuni suggestivi filmati d'epoca, è seguita la descrizione dei contenuti del libro, fatta da Brio e da Luigia Casertano. Una carrellata piena di aneddoti, curiosità, episodi ed esempi che esaltano la funzione educativa e formativa dello sport. 

Non sono mancati l'accenno alla tragedia dell'Heysel del maggio 1985 (era esposta anche la maglia indossata da Brio in quella tristissima serata), il ricordo di Gaetano Scirea, la descrizione dei rapporti straordinari con Gianni Agnelli, con il presidentissimo Boniperti, con Giovanni Trapattoni, con tutti gli altri compagni dei tredici anni di vita alla Juve, da Zoff a Platini, da Boniek a Tardelli, da Causio a Furino, da Cabrini a Paolo Rossi. 

Brio ha spiegato quanto sia stata importante la gavetta nelle giovanili del Lecce e nella Pistoiese. Poi, sollecitato da Tonino Raffa,  ha parlato dei  duelli "rusticani" con i più grandi attaccanti del passato (Savoldi, Van Basten, Pruzzo, Altobelli, Careca). Si è inoltre soffermato sui tanti infortuni che hanno rischiato di compromettere la carriera, e che, invece, lo hanno reso più forte, facendogli capire il valore della tenacia, della volontà, dell'abnegazione. Tutte doti che l'uomo deve mettere in campo quando deve fare i conti con  le contrarietà, le delusioni e le sfide della vita. 

Luigia Casertano (laurea in scienze politiche alla Luiss, alla sua prima  esperienza come biografa), ha aggiunto altri particolari gustosi sul suo approccio con il mondo Juve, ma anche sulla necessità di riscoprire  il primato dell'etica e quei valori umani  che il calcio di oggi rischia di cancellare. 

E dopo il dibattito, le premiazioni. La targa del Panathlon International è stata consegnata  consegnata dal governatore dell'area 8 Antonio Laganà. 

 

           

Il Panathlon Club Orvieto,  in collaborazione con la Protezione Civile di Orvieto e l'associazione 3.36 Barbara e Matteo, organizza un campo scuola estivo che si terrà dal 9 al 16 Luglio presso il Parco di Villa Paolina (Porano) e che vedrà come ospiti, tra gli altri, 30 ragazzi di 11 anni e 4 educatori provenienti da Norcia e Preci.

Durante questa settimana i ragazzi svolgeranno lezioni teorico-pratiche inerenti a materie legate alla Protezione Civile integrate con attività fisiche svolte da allenatori e tecnici delle società ed associazioni sportive orvietane .

programma

Panathlon International

Fondazione D.Chiesa