Giornata del Fair Play presso la scuola Primaria Pietro Bertolini di Montebelluna. 

All'ingresso i 160 bambini/e delle 9 classi, sono stati accolti dai soci del Panathlon International con la consegna della borsetta in tela col logo del Panathlon con il braccialetto e il volantino con la carta del fair play.

Testimonial della Giornata : Giorgio Sernagiotto Pilota Ferrari 488GT3 (1 posto nella 12 ore di Sebring 2022 e 10 posto nelle 24 ore di Daytona e di Le Mans); gli atleti dello Sport Life Giulia Feltrin e Michela Bau' medagliati negli special olimpic di Salsomaggiore: il  capo allenatore Filippo Osellame più il Capitano Alberto Crivellotto della Montebelluna Basket Asd (neo promossa in B), che hanno frequentato da giovani la scuola Pietro Bertolini. 

Dopo la presentazione, i saluti di rito delle autorità presenti e l'introduzione del Presidente del Club Stefano Bonsembiante, seguito dall'intervento sul lavoro svolto della direttrice della scuola Dott.sa Katia Pellizzari e della docente referente del Fair Play la Prof.ssa Deborah Caeran è stato dato spazio alle varie classi per esporre i loro elaborati e per la rappresentazione delle loro scenette sugli esempi del Fair Play. 

Lo speaker ha poi ha intervistato i testimonial presenti che hanno evidenziato l'importanza Del Fair Play nello sport con esempi del loro vissuto.

Al termine dopo le foto di rito alle classi, con la consegna dei diplomi alle Classi  e un ricordo alle Maestre il presidente Stefano Bonsembiante e il Coordinatore Oscar Lucati hanno chiuso la giornata ricordando i momenti salienti e auspicando la continuazione e l'applicazione nello sport e nella vita di tutti i giorni dei principi intrapresi.

PHOTO GALLERY

A quasi cinque mesi dalla scomparsa di Carlo Tavecchio, il Panathlon International Club Milano, nella figura di Filippo Grassia, ha voluto ricordare l’ex presidente della FIGC istituendo una serata in suo onore. Così, presso la sede del Comitato di via Pitteri, è andato in scena il “Premio Fair Play 2023”, durante la quale sono stati consegnati diversi riconoscimenti a chi si è distinto per particolari gesti etici e sportivi.
Alla serata, guidata dal presidente Filippo Grassia, erano presenti Gabriele Gravina, presidente FIGC, Giancarlo Abete, presidente LDN, e Sergio Pedrazzini, successore di Tavecchio alla presidenza del CR Lombardia della FICG.

Di seguito tutti i premiati:

- Massimiliano Borsani, presidente scuola calcio Aldini, per aver negli anni supportato attraverso il Torneo Amici dei Bambini associazioni umanitarie e per l'impegno profuso nel collaborare con le Scuole Calcio Insuperabili rivolte a ragazzi con disabilità;

- Dirigente Giovanni Stringhini, direttore sportivo dell'Fc Enotria non solo per aver valorizzato tanti giovanissimi calciatori approdati poi in squadre professionistiche e aver coraggiosamente puntato anche su ragazzi gravemente infortunati, ma per aver imposto opportune regole di comportamento in campo e sugli spalti. Più di una volta ha invitato i genitori presenti in tribuna, anche di squadre ospiti, ad atteggiamenti rispettosi nei confronti di avversari ed arbitro facendo intendere che in caso contrario avrebbe chiesto la sospensione della partita. E l'Enotria oggi è uno degli esempi più belli di fair play, rispetto ed educazione;

- Gaetano Maffa e Fabio Pavanello dirigenti del Gs Villa per aver salvato con un pronto intervento di rianimazione il proprio portiere under 16 rimasto senza sensi per oltre un minuto dopo un violentissimo scontro di gioco durante la partita col Casalmaiocco e trasportato d'urgenza con l'elicottero all'ospedale San Matteo di Pavia;

- Gabriele Peccati, istruttore, educatore e allenatore. Si occupa nella zona di Lodi del Progetto Rete organizzato dal Settore Giovanile Scolastico della Figc, iniziativa rivolta ai "minori stranieri non accompagnati" e che in Italia coltivano il sogno di tutti i ragazzi, quello di poter giocare a calcio;

- Yasmin Moustafa, classe 2006, giovanissima arbitro donna musulmana di origini egiziane che dopo aver giocato a calcio con le giovanili della Cremonese (città in cui vive da anni) dirige con passione e carattere le partite dei suoi coetanei nel weekend facendosi rispettare ma sempre pronta al dialogo. Il miglior esempio di integrazione;

- Calciatore Federico Invernizzi, classe 2008: durante Colicoderviese-Cinisello del campionato under 15 si distingue per un bellissimo gesto di fair play. Il centrocampista della squadra di casa lo stende fuori dall'area ma l'arbitro assegna comunque il rigore alla Colicoderviese commettendo un evidente errore. Il ragazzo, pur non essendo il tiratore scelto, si presenta sul dischetto e sbaglia di proposito passando volontariamente il pallone a Magni, portiere avversario. Un gesto di grandissima onestà riconosciuto da tutti, dalla sua squadra, dal suo allenatore e soprattutto dagli avversari.

SEE MORE

 

Los días 21 y 22 de abril de 2023, el Comité Internacional de Juego Limpio celebró su reunión ordinaria del Consejo en Budapest, durante la cual decidió los ganadores de los Premios Fair Play 2022.

Gran satisfacción en el mundo del Panathlon por los premios atribuidos por el Comité Internacional de Juego Limpio (CIFP) a las candidaturas presentadas por el Panathlon International:

• Premio Jean Borotra a la carrera: Diploma a Marco Calamai propuesto por el Panathlon International Club Bologna 1957;

Premio Willi Daume a la promoción: Trofeo a las Asociación Stop Racism in Sport y Panathlon Club Wallonie-Bruxelles 
Premio Willi Daume a la promoción: Diploma al Ayuntamiento de Ganshoren y al Panathlon Club Wallonie-Bruxelles por la escultura "Juego Limpio ";

• Premio Jacques Rogge para Jóvenes - Diploma a Edoardo Ferrari propuesto por el Panathlon International Club Venezia.

HAGA CLIC EN EL ENLACE PARA LEER EL COMUNICADO DE PRENSA

 

Published in Últimas Noticias
Viernes, 12 Mayo 2023 13:55

CIFP - Premios Mundiales Fair Play 2022

Los días 21 y 22 de abril de 2023, el Comité Internacional de Juego Limpio celebró su reunión ordinaria del Consejo en Budapest, durante la cual decidió los ganadores de los Premios Fair Play 2022.

Gran satisfacción en el mundo del Panathlon por los premios atribuidos por el Comité Internacional de Juego Limpio (CIFP) a las candidaturas presentadas por el Panathlon International:

• Premio Jean Borotra a la carrera: Diploma a Marco Calamai propuesto por el Panathlon International Club Bologna 1957;

Premio Willi Daume a la promoción: Trofeo a las Asociación Stop Racism in Sport y Panathlon Club Wallonie-Bruxelles 
Premio Willi Daume a la promoción: Diploma al Ayuntamiento de Ganshoren y al Panathlon Club Wallonie-Bruxelles por la escultura "Juego Limpio ";

• Premio Jacques Rogge para Jóvenes - Diploma a Edoardo Ferrari propuesto por el Panathlon International Club Venezia.

HAGA CLIC EN EL ENLACE PARA LEER EL COMUNICADO DE PRENSA

 

Il Panathlon International Club Orvieto ha accolto le scuole orvietane che hanno aderito con entusiasmo e partecipazione all’edizione 2022-23 del concorso "Fair Play", la premiazione si è tenuta nella Sala del Consiglio Comunale dove erano presenti anche il sindaco Roberta Tardani e l'assessore allo Sport Carlo Moscatelli.
Per il Panathlon International erano presenti il Governatore dell'Area X, Rita Custodi, i due presidenti, Club Senior e Junior, Lucia Custodi e Flavio Zappitelli. A loro, il compito di illustrare i significati dell’evento, con una forte sottolineatura sul comportamento "rispettoso delle regole" nello sport, nei rapporti umani e in quelli sociali.

SEE MORE

Nel corso della settimana dal 22 aprile al 1 maggio i soci del Panathlon International Club Livorno hanno presidiato la postazione dedicata, allestita all'interno dello stand della Marina Militare nel "villaggio della vela". I visitatori sono stati molto numerosi e in particolare hanno frequentato il villaggio attorno a 20 classi della scuola primaria di 1 e 2 grado: è stata veramente una grande opportunità per il Panathlon per far conoscere a ragazzi e adulti i propri valori e obiettivi. È stato consegnato il materiale che il Panathlon International ci ha gentilmente fornito, molto gradito a studenti e insegnanti, che lo useranno anche in classe per richiamare alcuni concetti sui diritti dei ragazzi nello sport, sul fair play, su quanto lo sport unisce e insegna.

La settimana, ricca di molte iniziative e collaborazioni, si é conclusa in Accademia con la consegna del premio Fair Play all'equipaggio indonesiano da parte del Club di Livorno e del regalo del Presidente Panathlon International Pierre Zappelli, attraverso la Vicepresidente Orietta Maggi, al Comandante Accademia Navale di Livorno. 

Sono state consegnate al Club di Livorno  e al Panathlon International due targhe di ringraziamento da parte dell'Accademia Navale.

Attraverso il saluto di "Buon Vento" é stato dato l'appuntamento per la prossima SVI.

 

Le Panathlon Wallonie-Bruxelles en collaboration avec l’ACFF (pour Association des Clubs Francophones de Football) organise une campagne régionale de sensibilisation au Fair-Play dans le monde du foot et c’est l’US Halthier qui a été retenue pour accueillir cette action pour la province du Luxembourg.
Cette animation s’inscrit dans le plan "Gagnons du terrain" de l’ACFF qui a pour but d’accompagner les clubs qui veulent s’investir dans des projets sociaux et reposera sur 5 piliers: Citoyenneté, Environnement, Inclusion, Santé, Proximité.

SEE MORE

Affermare l’ideale sportivo e i suoi valori morali, diffondendo regole di fair play e buona condotta, diritti dei ragazzi nello sport, doveri dei genitori e regole etico-comportamentali per i tifosi. Sono alcune delle finalità cardine del Panathlon, associazione internazionale che a Brescia ha una delle sue sezioni storiche in Italia, la quale ha appena avviato una collaborazione di natura etica e culturale col Tennis Forza e Costanza 1911, una delle società sportive di punta della città di Brescia.

Alla cerimonia sono state consegnate le quattro carte del Panathlon:

- Carta del Fair Play;

- Carta dei diritti del ragazzo nello sport;

- Carta dei doveri dei genitori nello sport;

- Carta del Tifoso.

I manifesti verranno affissi nelle sedi del club per mostrare le linee guida comportamentali da seguire e rispettare da parte di tutti.

SEE MORE

Campioni dello sport modenese di oggi e di domani protagonisti grazie al Panathlon International Club Modena, che ha organizzato l’annuale cerimonia di consegna dei Premi Panathlon, quest’anno andata in scena nello splendido Autodromo di Modena, grazie alla disponibilità del suo presidente Livio Grassi e dell’amministratore delegato Angelo Borghi. La serata, condotta dai giornalisti Federica Galli e Paolo Reggianini, è stata aperta da Maria Carafoli, presidente del Panathlon International Club Modena, che ha illustrato il progetto di solidarietà a favore del reparto di Radiologia del Policlinico di Modena in cui è impegnato il club modenese, per rendere meno impattanti per i pazienti pediatrici le terapie, grazie a un sofisticato sistema di proiezioni colorate e musiche. È stata quindi la volta dei premiati, molti dei quali giovani talenti già affermati a livello internazionale, a partire dalla ginnasta Caterina Gaddi (Premio Panathlon Young “Speranza Azzurra”), dal pentathleta Matteo Gozzoli (Premio al Merito Sportivo) e dalla campionessa di tiro a volo Giulia Grassia (Premio Panathlon ‘Anno d’oro’), passando per i pallavolisti Tommaso Rinaldi e Giovanni Sanguinetti (a loro il Premio ‘Presente e futuro del volley modenese’), titolari di quella Valsa Group Modena Volley, cui è andato il Premio Impresa Sportiva – Coppa CEV 2023, ritirato dalla presidente Giulia Gabana, sul palco insieme a Christian Storci e al direttore generale Andrea Sartoretti, che hanno parlato di una squadra che ha saputo valorizzare i giovani grazie anche all’aiuto di campioni affermati come Salvatore Rossini ed Earvin N’Gapeth (per loro il Premio ‘Carriera e trionfi in gialloblu’). Un’altra società di vertice dello sport modenese, il Modena Calcio, ha ottenuto riconoscimenti grazie ad Antonio Pergreffi (Premio Speciale ‘Una promozione, un capitano’), Fabio Gerli (Premio Speciale ‘Canarino dell’anno’) e Riccardo Gagno (Premio Speciale Fair Play), premiati dal presidente Carlo Rivetti e dal presidente onorario Romano Sghedoni, in rappresentanza di un club che all’evento Panathlon era presente anche con la vicepresidente Ilaria Mazzeo, l’amministratore delegato Sport Matteo Rivetti, il direttore sportivo Davide Vaira e il direttore della Comunicazione Paolo Viganò. Dedicati ai giovani anche il Premio Valorizzazione Talenti, andato ad Alessio Dionisi, allenatore del Sassuolo, società rappresentata anche dal direttore organizzativo Andrea Fabris e dal delegato ai tifosi Remo Morini, e il Premio Giovani e Sport a Livio Proli, presidente di MOBA Modena Basket. Ultimi riconoscimenti per due atleti che hanno saputo portare il nome di Modena nel mondo: la capitana della Nazionale di softball Erika Piancastelli, attualmente in Giappone (hanno ritirato per lei il Premio “Da Modena al Mondo” i genitori, entrambi ex giocatori, Pier Andrea Piancastelli e Loredana Auletta, sul palco insieme al socio Panathlon Leo Novi), e il pilota Andrea Bertolini (Premio Panathlon alla Carriera), attualmente l’italiano in attività con più titoli internazionali nel motorsport. A consegnare i premi, cui sono state aggiunte alcune opere dell’artista e socio Panathlon Alessandro Rasponi, diverse delle autorità presenti: il presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini, il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli, il comandante dell’Accademia Militare di Modena, Generale Davide Scalabrin, il governatore dell’Area 5 (Emilia-Romagna e Marche) del Panathlon International Francesco Franceschetti. Tanti gli ospiti del mondo dello sport, come il pilota Sergio Campana o l’ex dirigente del Modena Calcio Roberto Cesati, e di partner come BPER Banca, rappresentata da Stefano Bonini, da sempre vicina ai progetti di solidarietà del Panathlon modenese. Tra gli ospiti del mondo della stampa, i direttori Luciano Tancredi (Gazzetta di Modena) ed Ettore Tazzioli (TRC), i giornalisti Stefano Aravecchia (Gazzetta di Modena), Alessandro Trebbi (Il Resto del Carlino), Stefano Michelini (TRC) e Alberto Bortolotti. L’intera serata è stata impreziosita dal Dark Blues Duo, con la voce di Noemi Felicani accompagnata al piano da Gustavo Savino.

PHOTO GALLERY

Si è svolta sabato 22 aprile, presso la Sala Presidenti nella sede del CONI al Foro Italico, la cerimonia di consegna dei Premi Fair Play 2022 assegnati dall’Area 14 Lazio del Distretto Italia del Panathlon International. 

Il ‘fair play’ è uno dei principi fondativi del Panathlon International, la cui missione è proprio quella di promuovere la cultura e l’etica sportiva. In un mondo sportivo sempre più difficile e competitivo abbiamo il dovere non solo di diffondere certi messaggi ma anche di dare il meritato riconoscimento a coloro che si sono distinti per aver compiuto gesti di sportività sui campi di gioco o per aver dedicato la loro vita alla promozione dei valori dello sport”. Con queste parole il Governatore dell’Area 14 Lazio, Cesare Sagrestani, ha illustrato il significato dell’iniziativa, prima di dare lettura della Carta del Fair Play del Panathlon International.

Ospite d’eccezione il Presidente del CONI – Comitato Regionale Lazio, Riccardo Viola, che dopo aver ricevuto in omaggio dal Governatore Sagrestani una copia del libro “Dante e lo Sport nella Divina Commedia” edito dal Distretto Italia si è così congratulato con l’Area 14 Lazio e tutti i premiati: “Il Panathlon ha una storia importante dal punto di vista valoriale e mi fa particolarmente piacere che l’Area 14 Lazio si sia fatta carico di un’iniziativa così significativa. Dobbiamo sempre ricordarci che i cinque cerchi olimpici sono soltanto la tappa finale di un percorso che deve necessariamente partire dallo sport per tutti. Lo sport deve essere un punto di riferimento per la nostra società e quella di oggi è una valida occasione per ringraziare gli atleti, i tecnici, i dirigenti e le società che ci inorgogliscono di far parte del mondo dello sport”.

Il Premio Fair Play 2022 al Gesto, su segnalazione del Panathlon International Club Roma, è stato assegnato alla nuotatrice tedesca – allenata dal tecnico azzurro Fabrizio Antonelli – Leonie Beck, che al termine della prima tappa delle World Series 2022 chiese spontaneamente alla Federazione internazionale di nuoto di restituire la medaglia di bronzo ricevuta dopo essersi resa conto dal video di non essere stata lei a toccare la piastra per terza.

Il Premio Fair Play 2022 alla Carriera, su segnalazione del Panathlon International Club Viterbo, è stato assegnato a Rosanna Ripamonti, tecnico nazionale di ginnastica artistica e docente di educazione fisica presso il liceo sportivo di Vetralla, per la sua carriera sempre improntata a tramandare i valori dello sport ai suoi atleti e ai suoi alunni.  

Il Premio Fair Play 2022 alla Promozione, su segnalazione del Panathlon International Club Latina, è stato assegnato alla Fair Play School Latina, una scuola calcio libera e inclusiva che offre a tutti i giovani con disabilità l’opportunità di svolgere attività sportiva e di avviarsi al calcio paralimpico. A ritirare il riconoscimento sono stati gli allenatori e soci fondatori Marco Ghirotto e Luca Zavatti e le loro collaboratrici Simona Fioroni e Alessandra Sabatella.    

Infine, alla presenza del delegato FIGC-LND Alberto Urbinati, due Menzioni d’Onore Fair Play 2022 sono state conferite, rispettivamente su segnalazione del Panathlon International Club Viterbo e del Panathlon  International Club Junior Roma, all’allenatore di calcio Emanuele Troili (GSD Pianoscarano 1949) per aver allontanato dal terreno di gioco un suo calciatore che in una partita del campionato regionale Juniores under 19 si era rivolto ad un avversario con un epiteto razziale non udito dall’arbitro, e al calciatore Nicholas Caporali (ASD Manziana 1928) per aver deciso, anziché concludere a rete verso la porta sguarnita, di calciare il pallone oltre la linea laterale al fine di consentire i soccorsi al portiere avversario finito a terra a seguito di uno scontro con un proprio compagno di squadra.  

Página 4 de 9

Panathlon International

Fondazione D.Chiesa