Si è svolta la prima edizione del premio letterario “Sportiva...mente” organizzato dall’ Area 6 Toscana del Panathlon International con il contributo della Regione Toscana.
Oltre 170 gli allievi delle classi IV e V delle scuole primarie toscane che hanno preso parte al concorso con un componimento che parlasse del valore e del significato che ha lo sport per loro.  
Otto sono stati i premiati che, nella Sala Pegaso di Palazzo Strozzi Sacrati, hanno ricevuto il premio dalle mani degli organizzatori e del presidente della regione Toscana Eugenio Giani.

SEE MORE

Celebrazione presso le scuole primarie di Sesi Votorantim.
Il 12 Giugno 256 Club di 31 paesi hanno celebrato la giornata mondiale del Panathlon. La nostra grande bandiera è l’etica, l’amicizia e la memoria sportiva.

Il Panathlon International Club Lecce ha celebrato il PANATHLON DAY con una manifestazione al Centro Sportivo "Binario 7" di Lecce, che ospita una fiorente scuola di calcio. Nell’occasione è stata illustrata e distribuita ad oltre 100 allievi la "Carta dei doveri dei genitori nello sport" del Panathlon.  L’iniziativa è stata accolta con grande favore dagli allievi, da dirigenti ed istruttori e dai genitori presenti in gran numero al centro sportivo. Abbiamo scelto di celebrare sul campo i 72 anni della fondazione del nostro Club per dare maggior significato all’attività che svolgiamo con passione per promuovere l’ideale sportivo.

Durante l'anno scolastico sono stati analizzati i comportamenti dei bambini attraverso le loro riflessioni in classe sulle "dieci parole chiave" dell'Etica e del Fair Play, non solo in contesto sportivo, ma di relazione in generale.
I temi trattati sono stati il rispetto per l'ambiente e per la loro nuova struttura scolastica, la socializzazione, la cooperazione e l'integrazione.
E' stato emozionante leggere gli elaborati dei bambini.
Originali i premi del concorso: manufatti dei ragazzi dell'Anffas.
Hanno reso possibile questa manifestazione il Comune di Borgo Valsugana - Assessorato allo Sport - Panathlon International Club Trento - Comitato Italiano Paralimpico - Trento e il CONI Comitato Trento - Anffas Borgo Valsugana.

PHOTO GALLERY

Era stata preannunciata come una vera e propria Festa dello sport ed ha mantenuto in pieno le promesse la manifestazione ludica “MOLFETTA 2023: aspettando i campioni dell’atletica, in pista protagonisti con allegria”: un evento che arrivava a conclusione degli incontri scolastici organizzati dal Panathlon International Club Molfetta e dall’ASD Olimpia Club Molfetta con il patrocinio di Comune di Molfetta, Sport e Salute, FIDAL Puglia, Coldiretti Zona di Molfetta con la partecipazione delle classi quarte delle Scuole Primarie di sette plessi appartenenti a quattro Istituti Comprensivi sui cinque presenti in città.

Mai come questa volta si può affermare senza ombra di dubbio che chi non ha partecipato ha perso una grande opportunità per i propri alunni.

Quella di mercoledì 31 maggio sarà ricordata come una giornata solare sotto il profilo non solo meteorologico, ma soprattutto per l’entusiasmo, l’impegno e la gioia che hanno contraddistinto i circa quattrocento alunni in campo per i quali veramente l’importante non era vincere, ma partecipare con spirito vincente.

La manifestazione, che ha avuto come speaker Lillino de Robertis e come operatori gli affiatati team del Panathlon e dell’Olimpia Club guidati dai Presidenti Lillino de Palma e Gigino de Lillo, è iniziata con la sfilata delle rappresentative partecipanti, precedute dal cartello con la denominazione dell’Istituto ed accompagnate in sottofondo dalla canzone “Supereoi” di Mr. Rain.

Gli alunni e le alunne indossavano magliette di colore diverso, assegnate casualmente agli istituti e coincidenti con i colori degli anelli intrecciati della bandiera olimpica, che corrispondono ai cinque continenti: blu (Oceania) all’I.C. San Giovanni Bosco, rosso (Americhe) all’I.C. Manzoni-Poli, verde (Europa) all’I.C. Azzollini-Giaquinto e giallo (Asia) all’I.C. Scardigno-Savio.

Quindi, si è proceduto all’esecuzione dell’inno nazionale, al giuramento degli atleti e, infine, ai saluti del Presidente del Panathlon Club Molfetta Lillino de Palma e alla presentazione dell’olimpionico di spada alle Olimpiadi di Atlanta 1996, lo schermidore Sandro Cuomo, Legend di Sport e Salute, che ha svolto con grande coinvolgimento il suo ruolo di testimonial tuffandosi letteralmente nell’evento e non sottraendosi all’accoglienza di alunni e insegnanti.

Nel contempo, sono iniziate le gare che per ogni alunno consistevano in una corsa veloce di m. 50, nel salto in lungo e nel lancio del vortex, un attrezzo propedeutico al giavellotto. 

Al termine di ogni turno di gare tutti gli alunni hanno ricevuto un sacchetto contenenti acqua, succo di frutta, pavesini (donati dalla Ditta Capursi Molfetta) e confezioni di patate, zucchine e cetrioli (offerte dalla Coldiretti Sezione di Molfetta presieduta da Mauro Giuseppe de Ruvo).

L’evento ludico si è concluso con il saluto finale del Sindaco Tommaso Minervini, intervenuto con l’Assessore allo Sport Vincenzo Spadavecchia.

In definitiva, una giornata di Festa memorabile, in cui di fatto è stata celebrata la Giornata Nazionale dello Sport, istituita dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri il 27 novembre 2003, che si svolge annualmente e contemporaneamente su tutto il territorio nazionale nella prima domenica di giugno, ma che a Molfetta è stata anticipata per consentire la partecipazione delle scolaresche in un giorno infrasettimanale. In concreto, CONI, enti sportivi, associazioni sportive affiliate ed Enti locali si attivano nell’organizzazione di iniziative, eventi e manifestazioni volte a valorizzare la funzione dello sport quale fondamentale fattore di crescita e di arricchimento dell'individuo, di miglioramento delle qualità della vita e di responsabilizzazione e rafforzamento della società civile. Non a caso il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella in occasione della sua visita nella sede del CONI il 12/6/2017, affermò nello Stadio dei Marmi che “chi si impegna per lo sport e lo diffonde, aiuta il Paese”. Dunque, un’esperienza da ripetere e, soprattutto, da rivivere.

PHOTO GALLERY

Gli olimpionici Elena Berta, Giulio Calabrò, Bianca Caruso e Giacomo Ferrari hanno incontrato oltre 150 studenti della Scuola Secondaria di Primo Grado I.C. “Falcone e Borsellino” di Roma in occasione dell’appuntamento dedicato alla vela di “Pianeta Olimpia: i valori dello sport raccontati dai campioni”, la rassegna organizzata dal Panathlon International Club Junior Roma per promuovere l’etica e la cultura sportiva tra i giovani. Tante le tematiche affrontate, tra cui il rispetto dell’ambiente e dell’ecosistema marino, la lotta al doping, l’importanza di conciliare carriera sportiva e universitaria e il ruolo dello sport come strumento di inclusione, attraverso il confronto tra gli atleti protagonisti nella classe olimpica del 470 a Tokyo 2020 ed i numerosi studenti presenti all’evento, che ha visto il patrocinio del Municipio Roma II, del Comitato Regionale Lazio del CONI, della Federazione Italiana Vela, della Lega Navale Italiana e dell’Ufficio Scolastico Regionale del Lazio. All’incontro, moderato dal Presidente del Panathlon Club Junior Roma Lorenzo D’Ilario, sono intervenuti, tra gli altri, il Consigliere dell’Assemblea Capitolina, Giorgio Trabucco, l’Assessore all’Ambiente e allo Sport del Municipio II, Rosario Fabiano, il Vice Presidente della Federazione Italiana Vela, Giuseppe D’Amico, il Vice Presidente della Lega Navale Italiana, Amm. Luciano Magnanelli, la Referente Territoriale di Roma dell’USR Lazio, Adele Rocchetti, e la Dirigente Scolastica dell’istituto, Rosalba Tomassi. Dopo aver risposto a tantissime domande e curiosità i quattro campioni azzurri, in rappresentanza dei gruppi sportivi dell’Aeronautica Militare e della Marina Militare, hanno premiato le alunne e gli alunni per il loro impegno nella celebrazione della “Settimana della Legalità” e per la loro partecipazione a diverse iniziative sportive, tra cui la Corsa di Miguel.

Il 17 maggio 2023, presso l’Auditorium Pettinato dell’Università di Enna, la campionessa europea U23 Carlotta Ragazzini e la campionessa del mondo Giada Rossi, insieme al loro Direttore Tecnico della nazionale italiana di tennistavolo, Alessandro Arcigli, hanno incontrato le studentesse e gli studenti dei corsi di laurea in Scienze motorie e sportive dell’Ateneo nell’ambito del seminario “L’alto livello nello sport paralimpico: l’esperienza del tennistavolo italiano”.

Presente anche il Governatore dell’Area 9 del Panathlon, Roberto Pregadio, che ha collaborato all’organizzazione del seminario.

SEE MORE

Con il patrocinio del Panathlon International Club Costiera Sorrentina & Vesuvio, dal 28 Aprile al 1 Maggio, si è svolto il XVIII Torneo Nazionale di Minibasket cat. Esordienti "Città di Torre del Greco" e II Memorial Carlo Mazza.

Al prestigioso torneo hanno partecipato 16 squadre provenienti da più regioni d'Italia e circa 300 mini-atleti. Il trofeo è stato conquistato dallo "Sporting Portici" che, al termine di una appassionante finale, ha avuto la meglio sui pari età della Happy Basket Bologna. Alla fine, oltre a targhe e coppe per tutte le squadre, ad un ragazzo e ad una società sono stati assegnati i premi "Fair Play". Per il Panathlon International hanno presenziato il Presidente del Club Costiera Sorrentina & Vesuvio, il Comm. Liberato Esposito e il Governatore dell'Area XI Campania, il Prof. Francesco Schilliro' che hanno offerto alla società organizzatrice due delle quattro carte fondanti del Panathlon ovvero la "Carta dei Diritti dei Giovani nello sport" e quella dei "Doveri del Genitore nello sport". Inoltre, al presidente del sodalizio torrese è stata consegnata la targa Panathlon per la meritoria attività svolta in più di 50 anni con competenza, abnegazione e grandi sacrifici a favore dei ragazzi di Torre del Greco. Ad ogni squadra e al gruppo mini- arbitri, il Presidente Esposito, ha consegnato uno zainetto con all'interno numerosi gadget offerti dal Panathlon International.

PHOTO GALLERY

Si è conclusa la diciannovesima edizione consecutiva del concorso organizzato dal Panathlon International Club Genova Levante. La premiazione è avvenuta al Teatro Quadrivium di piazza Santa Marta dove i ragazzi delle elementari, medie e superiori, partecipanti al concorso, con entusiasmo e allegria, hanno presentato i loro lavori: elaborati letterari, filmati, grafici (grandissimi cartelloni colorati corredati da significativi pensieri), lavori multimediali, tutti veramente fatti bene e meritevoli di lode. 

Gli studenti partecipanti sono stati 348 per 14 scuole di tutta la Regione. Sono risultate vincitrici le seguenti scuole: 

- Scuole Medie a Pari Merito: Nervi, Casella e Montaldo 

- Scuole Superiori a Pari Merito Liceo Mazzini e Liceo Lanfranconi 

- Scuole Elementari a Pari Merito Teglia e Nazario Sauro 

Tutte le scuole, in riconoscimento dei lavori presentati veramente notevoli, interessanti e significativi, che hanno dimostrato comprensione del tema loro proposto, hanno ricevuto degli attestati e delle coppe. A tutti i partecipanti è stata consegnata una medaglia ricordo offerta dalla Cambiaso Risso Spa. 

Alla premiazione erano presenti il Presidente del Distretto Italia Giorgio Costa che ha espresso il suo compiacimento per l'operato del PI Club Genova Levante e per l'operato degli studenti. L'Assessore allo Sport del Comune di Genova Alessandra Bianchi ha spiegato quanto sia importante che lo sport entri nelle scuole e che i più giovani apprendano il prima possibile i suoi valori morali e formativi. 

Dopo un risultato così eccezionale, importante e significativo, non resta che complimentarsi nel modo più vivo con studenti ed insegnanti ed augurarsi che i propositi da loro espressi vengano tradotti in realtà.

PHOTO GALLERY

Il Panathlon International Club Trieste e Rotary Club Trieste Alto Adriatico premiano più di 30 giovani atleti con il premio "Sport e Scuola".
Il Presidente del PI Club Trieste, Franco Stener, ricorda che i ragazzi sono stati premiati non sono solo per meriti sportivi, ma anche per gli ottimi risultati ottenuti a scuola.

SEE MORE

Seite 2 von 6

Panathlon International

Fondazione D.Chiesa