Sabato 24 Giugno i Soci del Panathlon Club Viterbo sono stati accolti dal Presidente dell’Aeroclub Volovelistico Castel Viscardo ing. Pieraccini e dal Direttore di volo, il campione del Mondo di Acrobazia aerea in aliante com.te Filippini e dal suo staff tecnico. 

il Presidente del Panathlon Club Viterbo Alessandro Pica, il V. Governatore dell'Area Lazio Stefano Marini Balestra e altri soci del club, hanno potuto conoscere lo sport del volo a vela, praticato da pochi e preparati tecnicamente nelle scuole di volo presso vari aeroclub del nord Italia, che però, convergono numerosi a Castel Viscardo per perfezionare l’acrobazia sotto la guida di Filippini padre e figlio.

La visita al Campo di Volo ha rappresentato un importante tassello per presentare uno sport poco conosciuto e veramente in tono di “transizione ecologica” perché praticato con velivoli senza motore che possono sfruttare le correnti ascensionali dell’atmosfera e vincere pertanto la forza di gravità. Alcuni soci hanno avuto il “battesimo dell’aria” compiendo un volo su un piccolo aereo da turismo (Robin DR 400) e godere dall’alto della vista del lago di Bolsena, di Bagnoregio ed Orvieto. Un socio ha potuto volare per la prima volta in aliante pilotato dal Com.te Pietro Filippini.

Si è conclusa la giornata con la formale consegna da parte del Presidente Pica del gagliardetto Panathlon al Presidente del Club Volovelistico Pieraccini insieme ad altri ricordi dell’evento.

Sabato 10 Giugno si è svolta la Festa del calcio giovanile della Provincia di Alessandria che ha riunito allo stadio Moccagatta circa 500 giovanissimi con le loro famiglie e i loro allenatori. La manifestazione ha avuto un grandissimo successo di partecipanti, di pubblico e di media.
Il Panathlon International è stato al centro dell'evento, non solo per i premi, ma anche per la presenza del Presidente del Panathlon Club di Alessandria e di alcuni consiglieri, per lo striscione e per i ringraziamenti espressi dagli organizzatori e dallo speaker della manifestazione.

Domenica 18 giugno 2023 è stata organizzata la Palmaria Island e per l'occasione sono state svolte due gare di nuoto: una per i più piccoli nuotatori e una per agonisti e master. Quest’anno la gara dei bambini in età 8/12 anni ha visto la partecipazione di 42 partecipanti, è stata uno spettacolo per i nostri occhi. Un ringraziamento speciale va al Panathlon che con la sua costante presenza arricchisce questa gara per i più piccoli. 

PHOTO GALLERY

Chaque année, le Panathlon Wallonie-Bruxelles prône le fair-play chez les jeunes au travers d'un concours d'arts graphiques intitulé "le fair-play, c'est tous les jours". Un élève de l'Athénée Royal Louis Delattre de Fontaine l'Evêque fait partie des lauréats de cette édition. Ce matin, alors qu'il était en classe, il a reçu la visite surprise de représentants du Panathlon pour lui annoncer la bonne nouvelle. 

Des représentants du Panathlon Wallonie-Bruxelles expliquent à ces jeunes de première secondaire l’importance de conscientiser la société à la place du fair-play, notamment dans les activités sportives.

SEE MORE

Il Panathlon International Club Taranto Magna Grecia e il Panathlon International Club Molfetta hanno organizzato un seminario inter-club sul tema "Salviamo i nostri mari. Stop inquinamento plastiche" nell'ambito del progetto lanciato dal PI con la fondazione One Ocean per la difesa dei mari e delle acque.

Rinnovata anche quest’anno, il 16 Giugno, nella Piazza di Malfa – Salina, la presenza del Premio Speciale Panathlon “Lo Sport illumina la vita” nell’ambito del Marefestival di Salina “Premio Troisi”. Il Premio del Club di Messina, con il Patrocinio dell’Area 9 Sicilia, è stato assegnato a Gianni e Marzia Raineri, per il “Progetto Giro dei Due Mari con Marzia”, con la seguente motivazione “Ad un padre speciale che abbatte tutte le barriere per illuminare la vita di una figlia speciale”. Gianni Raineri è un padre che ha costruito alla figlia disabile, una speciale bici per consentire alla stessa di partecipare alla passeggiata cicloturistica che attraversa i vari paesi della Sicilia, per abbattere le barriere, architettoniche e mentali, che ostacolano la vita dei disabili. 

Il Panathlon International Club Messina, che ha sposato il progetto sin dalla prima edizione, ora alla settima, collabora attivamente alla manifestazione. A causa di un problema di salute, Gianni e Marzia non hanno potuto presenziare alla cerimonia; il Premio è stato consegnato dal Presidente del Club Avv. Nino La Rosa, alla presenza del Vice Governatore dell’Area 9 Sicilia Prof Ludovico Magaudda, alla Prof.ssa Fiammetta Conforto, delegata del Rettore dell’Università degli Studi Messina per i problemi della disabilità, che provvederà a consegnarlo in maniera ufficiale ai destinatari, anche a sottolineare lo speciale sostegno dell’Università al progetto diventando il principale sponsor. Non a caso le ultime conferenze stampa di presentazione del Giro dei Due Mari con Marzia si sono tenute presso l’Ateneo, alla presenza del rettore Prof Salvatore Cuzzocrea, che ha dato pure il via alle partenze.

Con l’occasione, una Medaglia ricordo è stata consegnata a Massimiliano Cavaleri, Direttore Artistico del Marefestival, con gratitudine, per l’opportunità di diffondere gli ideali del Panathlon nel corso di una così prestigiosa e seguita manifestazione.

SEE MORE

Per festeggiale la ricorrenza dell'anniversario della fondazione del primo club Panathlon, il PI Club Mestre ha deciso di organizzare una visita guidata nelle belle zone limitrofe.

Partiti dall'isola degli Armeni per visitare l'Isola di San Lazzaro degli Armeni, l'isolotto, trovandosi ad una certa distanza dalle isole principali, che formano il centro storico di Venezia, era nella posizione ideale per lo stazionamento in quarantena e fu perciò usato dal XII secolo come lebbrosario (lazzaretto), ricevendo il relativo nome da San Lazzaro mendicante, patrono dei lebbrosi. Questo isolotto ospita oggi un convento e un centro studi. Vengono ricordati molti ospiti illustri fra i quali anche Lord Byron che vi studiò l'armeno lì nel 1816. Si narra (leggenda o verità) che nel 1907 Iosif Stalin, quando dovette lasciare la Russia, qui lavorò come campanaro.

Si prosegue l'itinerario passeggiando nella Riva di San Nicolò per accedere al rimodernato Aeroporto Nicelli dove ci attendono per il pranzo. Tornati a bordo si fa rotta per visitare, dalla nostra barca, il Sistema MOSE il più vicino possibile forse proprio nella conca di navigazione che misura 371 metri di lunghezza, 51 di larghezza e 13.5 di profondità. E' stata realizzata, nell'ambito del progetto per garantire l'operatività del porto. Infine visita alla Società Bucintoro, più antica remiera veneziana dal 1882 restaurata da Raul Gardini in occasione del varo del Moro di Venezia.

PHOTO GALLERY

Torna la festa dello sport dedicata ai bambini. Si è svolto il 1° Giugno il saggio finale della 27ª edizione di “Panathlongiochiamo” al Centro Sportivo di Martorano. Dopo il rinvio forzato dell’appuntamento del 20 maggio, il Panathlon International Club Cesena non si arrende e mantiene il valore di quella che è un’iniziativa volta a portare spensieratezza e benessere a tanti bambini in un momento così difficile.

SEE MORE

 

El pasado 17 de junio de 2023 Panathlon International Club Delicias realizó la III Gala de Reconocimientos en el museo del desierto de chihuahua de cd. Delicias con reconocimientos a las personas e instituciones que con sus logros personales y sus acciones han difundido los valores panathleticos a la sociedad.

Estando presentes en el presidium nuestro presidente de Panathlon Club Delicias Lic. José Carlos Rivera Alcalá, el past presidente y secretario general profr. José soria reyes, la vicepresidenta diana pereda gutiérrez, el lic. Efren garcía representante de la gobernadora constitucional del estado de chihuahua y el lic. Miguel alfredo aguirre director del instituto municipal del deporte de cd. Delicias.

Siendo galardonados: reconocimiento “pierre de coubertin” al programa de radio palco deportivo, “trayectoria deportiva” comité organizador carrera de relevos guadalupana, “trayectoria escolar-deportiva” profr. Abel franco arizpe, “premio a la juventud” al joven basquetbolista federico nuñez rodriguez, reconocimiento “fair play” a la academia de natación reveles asi mismo se le hizo entrega del reconocimiento “mencion de honor” al c. Manuel andres soria meraz por la fotografía “el deporte alegria y compañerismo” otorgado por International Photo Contest 2023 “identity and sport.

Evento lleno de emociones entre todos los presentes, llevandose todos y cada uno de ellos el firme proposito de seguir difundiendo la filosofía y los valores panathleticos.

PHOTO GALLERY

Lo scorso 12 Giugno si è celebrato in tutto il mondo il "Panathlon Day", la giornata del Panathlon International, per celebrare l'anno di fondazione del primo club.

Il Panathlon International Club Ozieri ha voluto festeggiare la ricorrenza partecipando a "Cammina con Noi", passeggiata ecologica per sensibilizzare alla donazione degli organi e del midollo osseo. Il club logudorese, che già altre volte si è impegnato in problematiche legate allo sport in persone trapiantate, ha collaborato, insieme al gruppo Fitwalking Ozieri e l’ASD Sardegna Sport e Natura all'organizzazione dell'evento, ideato e curato dalle locali sezioni dell’Aido (Associazione Italiana Donatori di Organi e dell’Admo (Associazione Italiana Donatori di Midollo) di Ozieri che, con l'iniziativa ha voluto ricordare che per alcuni malati il trapianto è, molto spesso, l’ultima spiaggia per guarire e tornare a vivere una vita normale. «Non possiamo rimanere insensibili al grido di aiuto che proviene da queste persone, e con "Cammina con Noi” abbiamo voluto sensibilizzare giovani e meno giovani, sulla necessità di donare per ridare la vita a chi ne ha bisogno. Purtroppo - evidenziano i responsabili di Aido e Admo - negli ultimi anni il numero delle donazioni si è affievolito ed ecco il motivo per il quale è necessario raddoppiare gli sforzi affinché questa tendenza negativa si inverta». 

Dopo il ritrovo in Via Martiri delle Foibe, e la consegna delle magliette celebrative, il gruppo dei partecipanti a “Cammina con noi” ha affrontato il classico percorso di Vigne-Ippovia, tornando al punto di partenza dopo aver coperto circa 5 km. ed aver goduto, a metà percorso, nella località di Binzas de Melas, di un salutare ristoro offerto dalle famiglie Cau, Sanna, Canalis, Niedda, Becciu e Arca, che, condividendo i valori dell'iniziativa, hanno voluto omaggiare i competitor, per avere partecipato ad una manifestazione ricca di contenuti e messaggi di elevata pregnanza sociale prima ancora che di salute. 

Panathlon International

Fondazione D.Chiesa