Concorso Letterario Internazionale Panathlon International. Premiate due studentesse dei Licei di San Giovanni

25 gennaio 2020 - Sono andate a due studentesse dei Licei  “Giovanni da San Giovanni” i premi più prestigiosi del primo Concorso Letterario Internazionale Panathlon International, dedicato alla promozione dei valori Olimpici e Panathletici, realizzato in collaborazione con il ‘Panathlon Club Valdarno’. Tra gli elaborati pervenuti dagli studenti di tutta Italia, ma anche di molti paesi esteri, sono state selezionate le opere di alcune studentesse dell’istituto scolastico sangiovannese.

Nella categoria dedicata alla prosa per gli studenti tra 16 e 19 anni, Agata Banella si è aggiudicata il primo posto e la medaglia d’oro con il testo dal titolo ‘Storia di una ragazza e di una pedana che le insegnò a volare‘, primo classificato nella sezione ‘Educazione attraverso lo Sport’, mentre Noemi Gagliardi con il testo dal titolo ‘Non riuscivo a capire perché‘, ha ottenuto il secondo posto in classifica e la Medaglia d’argento per la sezione del Concorso dedicata alla ‘Lotta al Doping’. La cerimonia di premiazione si è svolta questa mattina al Palagalli di San Giovanni, di fronte a più di mille tra ragazzi ed insegnanti. Erano presenti tra gli altri la professoressa Lucia Bacci, dirigente scolastico dei Licei, i vertici del Panathlon Valdarno, con in testa il presidente Siro Pasquini e il sindaco di San Giovanni Valentina Vadi.

Nel corso della cerimonia il professor Macerini ha diretto due brani con il coro della scuola ed ha annunciato che ha già scritto l’inno dei Licei Giovanni da San Giovanni. Non ha potuto però eseguire il pezzo perché in questo momento è in gara in un concorso organizzato dall’USR Toscana.

video

photogallery

Mercoledì 15 Gennaio 2020, alle ore 10:30, presso l’Istituto Comprensivo Statale “L. Bassi - S. Catalano” - Trapani, Roald Vento, Presidente del Club, ha proceduto alla consegna del

- Premio Panathlon “Amicizia”

a S. E. il Prefetto di Trapani Dott. Tommaso Ricciardi

“Per avere assicurato al nostro Club il patrocinio e il sostegno della Prefettura di Trapani, coinvolgendo anche i Corpi di Polizia e i Corpi Armati, in occasione della “Settimana Europea dello Sport oltre le barriere”.

Contestualmente sono stati consegnati a due alunni della “Bassi - Catalano”:

- Premio Letterario del Panathlon International

a Francesca Guaiana

che con la sua poesia “Quello che io non sento” si è aggiudicata il terzo posto di categoria, al Concorso Letterario Internazionale.

- Targa ricordo della Delegazione Provinciale del Coni di Trapani a Alberto Incarbona che con Silvia e Michele Adorni dell’ASD Canottieri Marsala e Chiara Cartia del Circolo Velico Kaukana, si è classificato al primo posto nella “Classe Optimist” alla 23ª edizione dei “Jeux des îles” svoltisi a Bastia, in Corsica.

La cerimonia, alla presenza delle massime Autorità del territorio, è stata aperta dall’Inno di Mameli intonato dagli alunni dell’Istituto Scolastico “Bassi Catalano”, presieduto dalla Dirigente Ornella Cottone.

Partner dell’evento il Coni di Trapani e la sua Delegata Prof.ssa Elena Avellone, socia Panathlon.

 

Il Comitato Internazionale Fair Play ha stabilito il 28 febbraio 2020 come termine ultimo per la presentazione delle candidature ai Premi Mondiali 2019.

I club che volessero inviare segnalazioni, sono invitati a spedirle in Segreteria entro il  20 febbraio 2020

 

 

 

Published in Ultime notizie
Lunedì, 16 Dicembre 2019 13:26

Senigallia - Trentennale

Una “Festa degli Auguri” Importante e molto partecipata in occasione del Trentennale del Panathlon Club di Senigallia, che ha voluto incontrare i propri soci, amici e simpatizzanti, in un incontro conviviale al ristorante del Circolo “La Fenice” di Senigallia.

“Un vero successo di partecipazione – ha sottolineato il Presidente del sodalizio Senigalliese Stefano Ripanti – Un appuntamento molto sentito anche per la ricorrenza trentennale dalla fondazione. In questi anni il Club Service Senigalliese si è occupato di temi importanti e molto sentiti in campo sportivo, avvalendosi sempre di persone dedite alla divulgazione di quei valori sportivi e di quell’etica sportiva che non dovrebbero mai essere dimenticati. Ringrazio tutti – ha concluso il Presidente – per essere qui in questa importante occasione che vedrà anche l’ingresso nella nostra grande famiglia di altri tre nuovi Panathleti”.

leggi la notizia

Lunedì, 16 Dicembre 2019 09:02

Il Panathlon Club Lugano premia 5 talenti

I giovani sportivi hanno ricevuto un contributo di 1'500 franchi a testa

 

In occasione della tradizionale cena di Natale - ha premiato cinque giovani talenti a cui è stato consegnato un contributo di 1'500 franchi ciascuno. I giovani premiati sono: Neel Bianchi e Luis Schulte per il canottaggio, Luca Bottarelli e Mattia Piffaretti per la ginnastica e Ginevra Ostini per lo sci.

Un’apposita Commissione d’esame ha vagliato le diverse candidature pervenute per poi effettuare una proposta di nominativi successivamente avallata dal Consiglio direttivo. 

L’Associazione intende attribuire annualmente un sostegno finanziario a talenti tra i 14 e 18 anni, scelti tra gli sportivi domiciliati nelle Svizzera italiana, che abbiano in ambito agonistico conseguito risultati tecnici di rilievo in competizioni nazionali, internazionali e dimostrato attitudine per poter proseguire e progredire nella propria disciplina sportiva.

Martedì, 10 Dicembre 2019 09:47

Area 01 - Panathlonsci 2020

Il Panathlon Club di Trento (IT)-Area 1, con il patrocinio del Panathlon lnternational, e dell'Area 1, ha il piacere di annunciare l'organizzazione del tradizionale campionato Internazionale di Sci Alpino denominato Panathlon Sci 2020, giunto alla XXIIIa edizione, riservato ai Soci Panathlon italiani ed esteri, loro familiari ed amici .

La gara si svolgerà, nella splendida Val di Fassa e precisamente a MOENA conosciuta come la "Fata delle Dolomiti" - Italia e, avendo carattere competitivo, assegnerà i titoli internazionali Panathlon di categoria (cat. F.I.S.I.} per lo Sci Alpino.

 

 

Venerdì, 22 Novembre 2019 09:30

Oberwallis - Oberwalliser Sport Awards 2019

Oberwalliser Sport Awards 2019

Eine Kommission des Panathlon Clubs hat in den Kategorien Nachwuchs, Frauen, Herren und Mannschaften die Kandidaten bestimmt.

Dabei standen nicht weniger als 60 Vorschläge zur Auswahl.

Die Leistungen der Sportler werden nun von den Mitgliedern des Panathlon Clubs und vom Sportpublikum im Oberwallis bewertet.

Alle Interessierten können hierfür auf rro.ch und 1815.ch ihre Stimme abgeben. Bei der definitiven Bestimmung der Gewinner zählen die Resultate der Fachjury und die Ergebnisse des Publikums zu je 50 Prozent.

 

jede-stimme-zaehlt-bei-der-abstimmung-fuer-die-oberwalliser-sport-awards-2019

 

 

 

Panathlon - Unione Stampa Sportiva, binomio indissolubile all'insegna dell'etica e di tutti gli altri valori che fanno dell'informazione un pilastro della democrazia in ogni Paese civile. 

E' stata l'occasione per ribadire  l'importanza di questo patrimonio, la nona edizione del Premio nazionale  di giornalismo Panathlon-USSI, promossa dal club di Pistoia-Montecatini e svoltasi nell'accogliente cornice dell'hotel Tamerici & Principe della città termale.  

La giuria ha assegnato il prestigioso riconoscimento al collega (e panathleta) bolognese Alberto Bortolotti, firma di assoluto rilievo nel panorama della stampa specializzata.  

Laureato in storia contemporanea con tesi sul giornalismo sportivo, professionista dal 1988, già capo ufficio stampa della Lega Basket, esperto di automobilismo e moto GP,  collaboratore di Mediaset, Sky  e TMC, Bortolotti - conduttore di tante trasmissioni sulle emittenti bolognesi-  è stato anche consigliere nazionale dell'USSI e presidente del Gruppo Emiliano-Romagnolo.  

Il past governatore dell'area 6 (e già consigliere del Distretto Italia) Rinaldo Giovannini, ha illustrato in apertura le ragioni della scelta, caduta su un collega distintosi per il suo impegno sulle tematiche che sono al centro dell'attività istituzionale del Panathlon come la lotta al doping, il fair play e l'attenzione verso lo sport praticato da persone con disabilità.  

A questo impegno imprescindibile si è richiamato nel suo intervento il presidente del gruppo USSI della Toscana Franco Morabito, ricordando che i valori che sono alla base dello statuto del Panathlon, trovano riscontro anche nelle carte deontologiche (in particolare nel codice media e sport) che il giornalista è chiamato a rispettare. Tutto questo inserito in un contesto reso difficile dello sviluppo e dalla esplosione incontrollata delle nuove tecnologie, che hanno moltiplicato le fonti d'informazione ma hanno anche impoverito le redazioni di gloriose testate,  generato il fenomeno delle fake news, aumentato i rischi che nascono da una mancata verifica delle notizie e hanno favorito il proliferare degl'insulti, delle volgarità e del razzismo sui social.  

"La stampa sportiva -ha aggiunto- terrà sempre la barra dritta, professando lealtà e rispetto verso tutte le componenti. Solo così si potrà contribuire al processo educativo e formativo che lo sport deve assicurare alle nuove generazioni".  

Bortolotti, esponente di una delle più note famiglie giornalistiche della città di Bologna (Il papà Rino e lo zio Adalberto, sono state firme autorevoli delle testate Stadio e Corriere dello sport") ha ringraziato con commosse parole.  

All'evento hanno partecipato anche i vice-governatori dell'area 6 Filippo Mastroviti e Silvana Innocenti, il presidente del club di Pistoia e Montecatini Giuseppe Tommei,  Aldo Angelini del club di Pontremoli, il presidente regionale del comitato paralimpico Massimo Porciani, la delegata provinciale del CONI Vittoriana Gariboldi, i giornalisti Filippo Laico e Francesco Querusti, l'ex radiocronista Rai (e presidente del Panathlon di Reggio Calabria) Tonino Raffa, il proprietario dell'Hotel Tamerici & Principe Eugenio Pancioli.

 

Panathlon e mondo della racchetta ancora una volta a braccetto nella diciannovesima edizione del Tennis Europe Junior Master, svoltasi a Reggio Calabria sui campi in terra battuta del glorioso Circolo "Rocco Polimeni". Una rassegna che ormai ha conquistato una sua precisa collocazione nel calendario internazionale, perchè rappresenta dal 2001 la maggiore passerella per i futuri talenti del vecchio Continente. In passato, infatti, ha consacrato stelle di prima grandezza come Rafael Nadal, Murray,  Zverev, Belinda Bencic, Jelena Ostapenko, Maria Sharapova. Alla fase finale, ospitata per la dodicesima volta nella città dello stretto, vi hanno partecipato 32 atleti tra i 14 e i 16 anni, in rappresentanza di venti Paesi Europei. 

Non è mancata la presenza della pattuglia azzurra, in un momento decisamente positivo per il tennis italiano con  Mariano Tammaro e Peter Buldorini, impegnati entrambi nel tabellone under 16. Non è andata benissimo per Tammaro, eliminato al primo turno, mentre Buldorini si è fermato in semifinale battuto dallo slovacco Peter Nad  (6/2, 4/6, 7/6), poi vincitore del torneo (dopo aver piegato in finale il croato Alen Bill con i parziali di 6/2, 7/5). 

Sempre in campo maschile,  tra gli under 14 netto il successo di un altro croato, Dino Prizmic, che ha piegato in finale il rumeno Coman (6/4, 7/5) prima testa di serie.

Tra le ragazze under 16, trionfo della russa Ksenia Zayteseva che in finale ha superato in tre set l'italo-svizzera Sebastiana Scilipoti e si è aggiudicata il Premio dell'area 8 del Panathlon, consegnato dal Governatore Antonio Laganà. Il torneo riservato alle atlete under 14 ha incoronato Petra Marcinko (Croazia), vincitrice in due set su Amelie Smejkalova della repubblica ceca. 

Il premio Fair Play del Panathlon Club di Reggio, è andato alla polacca Malwina Rowinska. Lo ha ricevuto dalle mani del presidente Tonino Raffa.  

 

Giovedì, 07 Novembre 2019 10:04

Posesión de Panathlon Club Portoviejo

En el marco de una grata velada se llevó a cabo el martes 23 de octubre, en la ciudad de Portoviejo, la ceremonia de posesión del Panathlon Club de Portoviejo, la que dio inicio a las 19h30, bajo la dirección del Presidente de Panathlon International - Distrito Ecuador, Ec. Danilo Carrera. Al evento asistieron también directivos y miembros del Panathlon Club Guayaquil y del recientemente creado Panathlon Club Portoviejo, junto con invitados especiales. 

EL Secretario de Panathlon – Distrito Ecuador, Ab. Arturo Gamboa,  hizo las presentaciones de rigor y anunció el Orden del Día, dando paso de inmediato a la intervención del Presidente de Panathlon International - Distrito Ecuador, quien realizó un breve recuento de lo que es el Movimiento Panathlon en el mundo y en el Ecuador, relievando los principios que lo inspiran y su rol en la sociedad. Hizo una invitación a los asistentes a aportar a su crecimiento en el país,   a trabajar muy cerca del deporte y de la comunidad. Destacó el gran apoyo prestado por la Sra. Fátima de Carofilis y el Ing. Ricardo Centeno para materializar la constitución del nuevo club, así como la acogida de quienes acogieron esta in

Published in Notizie dai Distretti
Pagina 1 di 24

Panathlon International

Fondazione D.Chiesa